02-02-2004

Mario Botta, Chiesa del Santo Volto, Torino

Mario Botta,

Torino,

Chiese & Cimiteri,

Sorgerà sulle ex acciaierie Fiat e avrà l'aspetto di un grande ingranaggio: la Chiesa del Santo Volto, progettata dall'architetto svizzero Mario Botta, si appresta a diventare un elemento connotante del tessuto urbano di Torino e a caratterizzare l'assetto architettonico e urbanistico della città.



Mario Botta, Chiesa del Santo Volto, Torino Sulla "Spina 3", nel cuore di una delle aree in espansione della "nuova" Torino, dove stanno sorgendo il parco tecnologico, attività commerciali e zone verdi, troverà posto anche questa nuova struttura, che dovrebbe essere pronta per il 2006.
L'"ingranaggio", immagine evocativa della memoria industriale, sarà una costruzione a pianta centrale e circolare, con otto torri disposte a 360 gradi. In ognuna di esse cadrà una luce che cambierà nelle diverse ore della giornata, quasi ad accompagnare lo scorrere del tempo nella liturgia. Le torri vogliono essere anche un richiamo "verticale", che spinge a guardare in alto, come pure il campanile, ricavato da un'ex ciminiera di 55 metri, avvolta da una nuova struttura elicoidale in metallo, sormontata da una croce e illuminata di notte.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×