03-06-2019

Luca Gnizio ecosocial designer L'impuro del Vittoriale

Gardone Riviera (BS) Italia,

Installazione,

Luca Gnizio, Evento,

Luca Gnizio ecosocial designer e artista poliedrico, impegnato nel dare nuova vita ai materiali di scarto aziendale trasformandoli in opere d'arte e design, ha accolto una difficile sfida creare un'opera fatta di "sporcizia" per il Vittorale degli Italiani, la casa museo di Gabriele d'Annunzio a Gardone Riviera.



Luca Gnizio ecosocial designer L'impuro del Vittoriale

V’empirò di meraviglia” sono state scelte le stesse parole del poeta Gabriele D'Annunzio, tratte dalle Laudi, come titolo per la giornata di festa dedicata all'arte contemporanea che si è svolta il 18 maggio al Vittoriale degli Italiani, la casa museo o più propriamente villa museo del poeta italiano a Gardone Riviera sul Lago di Garda. Per l'occasione sul lungolago del paese, intitolato proprio a D'Annunzio, è stata inaugurata l'opera “il solitario studioso” dell'artista Alessandro Verdi, una panchina “dannunziana” per ospitare i visitatori intenti a osservare il lago. Alla villa, casa museo del poeta, è stata invece presentata un'opera d'arte molto particolare L’Impuro del Vittoriale realizzata e progettata dal designer o meglio eco-social artist Luca Gnizio.

Eco-social designer o eco-social artist, sono certamente queste le definizioni più pertinenti a questo poliedrico artista. Due nuove figure professionali di sua creazione, come gli è stato riconosciuto in più occasioni a livello internazionale. Luca Gnizio ha unito la sua formazione artistico-tecnica di designer industriale a una spiccata sensibilità e passione per l'ambiente. Da circa 10 anni è impegnato in un design rivolto all'aiuto ecologico e sociale, Gnizio trasforma gli scarti di produzione delle aziende, i “rifiuti preziosi” come li ha definiti Riccardo Dalisi, in materia prima. Quello che era un rifiuto, anche in termini economici e non solo ambientali, diventa una risorsa con cui Gnizio crea manufatti innovativi realizzati in collaborazione con associazioni di persone svantaggiate.
Il lavoro di Luca Gnizio è una ricerca rigorosa, non limitata allo studio della singola azienda “produttrice dei rifiuti”. Al contrario l'eco-social artist elabora progetti ecologici aggregando aziende diverse, creando nuove sinergie in nome di obiettivi condivisi e coinvolgendo in questo percorso anche le associazioni del territorio. Un design che unisce al ridotto impatto ambientale anche un consapevole e importante ruolo etico e sociale, un lavoro che ha attratto parallelamente l'interesse della critica italiana e straniera e alcune importanti aziende da BMW a Levi Strauss, da Piaggio a X-bionic, solo per citarne alcune. Nel 2016 Luca Gnizio è stato inoltre protagonista della OneNight dedicata al design, uno degli appuntamenti della rassegna curata dal team di Floornature per FAB Architectural Bureau, lo spazio espositivo di Fiandre Architectural Surface brand di Iris Ceramica Group.

Per L'impuro del Vittoriale, Luca Gnizio ha accolto, e vinto, la sfida lanciata da Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, realizzare un'opera “fatta di sporcizia”.
Sono infatti in corso lavori di pulizia e restauro delle mura della villa museo, nel 2017 è stata completata l'opera di restauro dei marmi del portale che anneriti dal tempo e dallo smog sono tornati ai cromatismi originali, altri lavori sono in corso in vista del centenario del Vittoriale che sarà celebrato nel 2021.
L'opera di Luca Gnizio è stata trasformare tutte le impurità, frutto dei lavori di pulizia e restauro, in una grande scultura intitolata DannunziECO. Osservata da un preciso punto di vista, la scultura restituisce l'immagine del profilo di Gabriele D'Annunzio. Oltre alla scultura gigante è stato realizzato un anello e in edizione limitata 100 icone di profili dannunziani vendute in esclusiva nel bookshop del Vittoriale.

(Agnese Bifulco)

Titolo: L'impuro del Vittoriale
Ecosocial Artist: Luca Gnizio
Luogo: Vittoriale degli Italiani, Via Vittoriale, 12, Gardone Riviera (BS) Italia
Images courtesy of Luca Gnizio
Invito photo by Giuseppe Vezzoli


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×