30-06-2021

L'architetto Amos Goldreich ha progettato l'estensione di "una casa per un giardiniere" a Stroud Green, Londra

Amos Goldreich Architecture,

Ollie Hammick,

Londra,

Ville,

L'architetto londinese Amos Goldreich ha di recente progettato un'espansione domestica per una coppia di concittadini, dei quali uno provetto giardiniere. La sfida maggiore è stata mantenere abbondante spazio per il giardino, curato con amore per quasi trent'anni. Questo è stato possibile grazie alla creazione di una serra invernale negli spazi interni, che ha instaurato così un rapporto visivo con le piante da ogni stanza del piano terra. L'espansione ha interessato in gran parte la cucina e Goldreich ha scelto di caratterizzarla con lunghe travi esposte e rivestite in rovere, tracciando una continuità tra ambienti vecchi e nuovi. Così facendo ha reso impercettibile il lavoro di rinnovamento, soddisfacendo i clienti che auspicano di poter vivere in questa casa per almeno altri trent'anni.



L'architetto Amos Goldreich ha progettato l'estensione di

Amos Goldreich Architecture è uno studio d'architettura con sede a Londra che ha ultimato lo scorso anno un'espansione abitativa per la prima casa di una coppia a Stroud Green, nel borgo londinese di Haringey. La casa di tre piani è caratterizzata dalla pianta stretta e allungata e dalla presenza di un giardino posteriore. Questo è stato un grande vincolo, ma anche un elemento caratterizzante, a tal proposito raccontano gli architetti: "Uno dei principali problemi incontrati per la realizzazione di questo ampliamento era il fatto che avremmo potenzialmente sacrificato parte del giardino, che i clienti avevano curato e coltivato per oltre 27 anni. Ma man mano che il concept progettuale e la costruzione progredivano, i clienti erano sempre più entusiasti all'dea che avrebbero avuto anche un giardino interno".
L'estensione progettata da Goldreich infatti è andata ad aggiungere un giardino invernale con il tetto vetrato e un pavimento ocra sul lato del piano terra, permettendo così di posare lo sguardo sul verde da qualsiasi stanza e di godere la presenza delle piante anche in caso di maltempo. Il giardino è anche usato per collegare lo studio e il salone nella parte anteriore della casa con la cucina in quella posteriore, risultando così utile oltre che dilettevole.

La cucina è la zona maggiormente coinvolta dall'espansione. Gli interni hanno una preponderanza di bianco, alternato sapientemente con elementi in ferro nero, come nel giardino, oppure in legno come in cucina. Solo la sala del camino ha le pareti scure, una porzione di muro in cui sono scoperti alla vista i tipici mattoni rossi e il pavimento in assi di legno.

Amos Goldreich ha scelto di utilizzare per il soffitto lunghe travi rivestite in rovere lasciate a vista, che vanno a creare una continuità tra l'estensione e la parte preesistente. Le pareti sono intonacate bianche, all'estremo dell'estensione una porzione di muro è invece rivestita in legno per creare una zona lettura, posta a fianco di una grande vetrata affacciata sul giardino posteriore, a cui si accede attraverso altre vetrate scorrevoli a tutta altezza. Prima di raggiungere il tappeto erboso e le adorate piante si passa attraverso una zona pavimentata, arredata da un lato con un divano, mentre dall'altro si trova un laghetto rettangolare ornato da piante acquatiche.

La nuova estensione della House for a Gardener di Amos Goldreich si presenta esternamente come una forma squadrata dipinta di grigio, con infissi e coperture nere. Per concordanza anche la porzione di casa preesistente, alta due piani e adiacente all'estensione è stata ritinteggiata di grigio. Sulla sommità di questa è stato creato un terrazzino panoramico con piante, tavolino e parapetti in vetro, a uso della camera matrimoniale del terzo livello.
In una nota stampa l'architetto ha commentato così il proprio lavoro: “Graham è un appassionato di giardinaggio, quindi avevamo in pratica tre clienti per il progetto – Graham e il suo compagno Steve, ma anche le loro piante. Il design ruota in gran parte intorno al giardino e alla realizzazione di un nuovo giardino d'inverno, che non solo offre un'oasi inaspettata al centro della casa, ma ne connette la parte nuova con quella preesistente. Il progetto mirava anche a riconnettere i nostri clienti con la casa in cui avevano vissuto negli ultimi 28 anni e a renderla adatta per i prossimi 28.”

Francesco Cibati

Location: Stroud Green, Haringey, London, United Kingdom,
Project size: 187 m2
Project Budget: £300000
Completion date: 2020
Building levels: 3
Project: Amos Goldreich Architecture
Film by Allan Sylvester: https://youtu.be/NvKo_6YXn78
Pictures: Ollie Hammick


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature