10-04-2003

La nuova ala del Museo Van Gogh di Kisho Kurokawa

Uffici, Sport & Wellness, Musei,

Vetro,

Il Museo Van Gogh, progettato da Rietveled, Vand Dillen e Van Tricht e inaugurato nel 1973, oggi è uno dei musei più famosi d'Europa.



La nuova ala del Museo Van Gogh di Kisho Kurokawa L'ala di Van Goor aveva mantenuto sia il linguaggio che la filosofia del design originario. La forma ortogonale del nuovo palazzo degli uffici si inserisce bene nei volumi esistenti; inoltre, essendo realizzata in vetro con alcuni spazi coperti, arricchisce ulteriormente il gioco delle masse trasparenti e opache.
L'equilibrio così raggiunto è perfettamente rispettoso dell'immagine originaria, quasi come se il tutto fosse pare integrante della struttura iniziale. L'intervento di Kurokawa invece salta subito all'occhio, e sono grandi le differenze fra il vecchio e nuovo.

Kurokawa ha scelto di adottare un approccio ispirato alla cultura giapponese. L'aspetto più evidente è la divisione basilare fra vuoti e pieni, fra il semiellisse che si eleva dal suolo e l'altra metà, un puro vuoto, che va a sfociare in una vasca di acqua bassa.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature