07-03-2007

L'isola sul fiume Mur - Acconci Studio e Art & Idea.
Graz, 2001

Teatri, Bar, Sport & Wellness,

Vetro,

Simile ad una nuvola o ad un serpente di vetro e acciaio, l'isola di Vito Acconci sul fiume Mur a Graz si inserisce nella vita della città austriaca come un segno di estrema novità, di straordinaria vocazione ai linguaggi contemporanei.



L'isola sul fiume Mur - Acconci Studio e Art & Idea.<br /> 
Graz, 2001 Ha un profilo zoomorfo, si avvita su sé stessa e di notte assume le sembianze di un oggetto luminoso galleggiante, sensuale, un ibrido perfetto fra arte e architettura. È uno spazio scolpito, è un sogno che prende forma, è una visione che acquista dimensioni reali.
L'opera di Acconci nasce dall'esigenza dell'amministrazione di Graz di creare un oggetto capace di inserire il fiume nel contesto cittadino: il Mur divide la città, ma perché non farlo diventare anche elemento di connessione per le due rive opposte?
E così Acconci crea una piattaforma di collegamento, attraversando la quale si è rapiti da un'esperienza sensoriale ed emotiva unica: risucchiati all'interno di questo guscio dalle forme organiche e avvolgenti, la percezione della città e della natura intorno si trasforma in un'esperienza sospesa, distante -fisicamente e apparentemente- dall'una e dall'altra, eppure esattamente in mezzo ad esse. Come in un'incubatrice, si percepisce l'esterno per immergersi successivamente nelle loro braccia.

Ciascuno degli ambienti nei quali risulta diviso il "serpente" di Acconci accoglie funzioni diverse: un piccolo bar, un teatro all'aperto, un'area gioco e divertimento per i più piccini.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×