1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Juan Domingo Santos

Juan Domingo Santos


Biografia

Esponente di punta della nuova generazione di progettisti spagnoli, Juan Domingo Santos (1961) è un architetto e accademico noto per i suoi studi sul tema del restauro e della riconversione delle aree industriali e agricole dismesse.
Laureatosi presso l'Università di Siviglia nel 1986, Santos inizia l'esercizio della professione nello stesso anno.

La maggior parte dei suoi lavori risulta concentrata nella zona di Granada, sua città natale, in un arco temporale che si inquadra tra i primi anni Novanta e il 2010. Dal 2011 Santos risulta invece impegnato, assieme al Premio Pritzker Alvaro Siza (con cui collabora dal 1993), nella progettazione del nuovo centro visitatori e degli ingressi della fortezza dell'Alhambra a Granada.

Nella sua poetica Juan Domingo Santos porta avanti ricerche e progetti sulla rigenerazione del paesaggio urbano ed extraurbano, allo scopo di creare nuovi spazi abitativi per la società contemporanea e nuovi ambienti di lavoro e interazione. Attualità e storia si intrecciano in un comune percorso di valorizzazione del territorio dell’Andalusia.

Dopo un accurato percorso di studio, immaginazione ed elaborazione personale, Santos si avvicina al progetto "in modo così accurato e così attento ai suoi dintorni, e così capace di semplificare e trovare spigoli e argomenti in cui pochi li immaginerebbero", proponendo al termine "anche l'inattesa scoperta della bellezza o della "serendipity", un termine inglese che gli piace usare, che si riferisce a una fortunata scoperta, che ci porta verso una sovversiva sperimentazione elaborata attraverso la totale fiducia nell'intuizione”.
L'architettura di Santos è quindi "un viaggio in molti luoghi (...) lungo un paesaggio che cambia, in grado di subordinare se stesso a tutti gli altri infiniti legami con il luogo che ognuno dei suoi progetti ha, un paesaggio che non desidera manifestarsi come personaggio principale, ma piuttosto come complice del risultato finale. Allo stesso tempo egli ci propone un viaggio nel tempo". (C.A. Azcárate Gómez).

In tal senso significativa è l’esperienza di occupazione della distilleria di uno zuccherificio abbandonato che ha iniziato nel 1986, la cui opera di recupero è stata anche oggetto del film An encounter, da lui girato con il regista Juan Bollaìn. Importanti sono anche i progetti di allestimento di mostre d’arte e di architettura come “Las fábricas del Sur” sulla tradizione industriale in Andalusia (2006).

Santos ha realizzato diverse abitazioni, tra le quali si segnala la "Casa en un huerto con cerezos" a Cájar (2006), il cui progetto è inserito nella Collezione di Architettura e Design del MoMA (House in a Cherry Orchard).
"Concepita come parte di una proposta di paesaggio globale, la House in Cherry Orchard (...) esplora come la vita domestica urbana potrebbe essere trasferita nel paesaggio coltivato che circonda Granada, offrendo un'alternativa alla vita cittadina senza compromettere la cultura agricola locale" (dal catalogo della mostra del MoMA, On-Site - New Architecture in Spain, 2006).

Il progetto estende un frutteto di ciliegio elevato su tutta l'area, "come una nuova topografia che verrà modificata con gli spazi della casa. Tre padiglioni si trovano così tra gli alberi da frutto, posizionandosi a diversi livelli: la posizione più bassa corrisponde alla biblioteca; lo studio e il salotto sono collocati nel frutteto e le camere da letto, sollevate sopra le cime dei ciliegi. In questo modo, a seconda della posizione della stanza, si ottiene una visione e una relazione con un albero diverso".

La realizzazione del pluripremiato Museo dell’Acqua a Lanjaròn (2009) è iniziata con la ricerca di un luogo in cui fosse favorita la presenza di acqua in condizioni naturali. Individuato lo spazio nel Parco Naturale della Sierra Nevada, vicino al fiume Lanjarón e a un fossato di irrigazione (presso alcuni vecchi edifici usati come mattatoio comunale), l'intervento ha riutilizzato e riciclato elementi presenti nell'ambiente. Tra questi "i macelli sono stati adattati al museo e i corsi d'acqua del fossato e del fiume sono stati incorporati nelle nuove strutture attraverso un semplice sistema di strati d'acqua collegati tra loro. Davanti al complesso è stato sistemato un quadrato di aranci leggermente sollevato da terra, con tronchi prefabbricati in cemento armato ed eucalipto di diverse dimensioni che sono temporaneamente inondati dall'acqua del fossato (...) L'ombra e l'aroma dei fiori d'arancio degli aranci, il suono dell'acqua che cade sui tronchi dello stagno e i riflessi dell'acqua con la piazza allagata, creano un'atmosfera rinfrescante prima di entrare nel museo".

A partire dal 2011, Santos è impegnato con Alvaro Siza nel progetto del nuovo centro visitatori dello storico complesso monumentale dell'Alhambra a Granada, uno dei più importanti siti della cultura moresca in Europa e ufficialmente riconosciuto come patrimonio mondiale dell'UNESCO.

I due architetti hanno concepito una sequenza di spazi e cortili che dirige il flusso di visitatori attraverso il sito, con molte parti del percorso interrate, in modo tale da agevolare e ampliare l'affluenza di molte migliaia di utenze al giorno, stimate nell'ordine di 8 mila.
Presentato nel 2014 nell'esposizione Visions of the Alhambra ad Aedes am Pfefferberg (Berlino) il progetto risulta sospeso, per i molti vincoli che interferiscono con un monumento patrimonio dell'Unesco.
Il curatore della mostra A. Choupina ha dichiarato che il progetto "fonde natura, passato e presente, e in parti uguali ombra, acqua e alberi come elementi chiave (...) Questa condizione consente all'edificio di diventare un tutt'uno con il paesaggio stesso, articolando i palinsesti dei vecchi campi agricoli con l'elevazione del giardino inferiore".

Nominato per i premi Mies van der Rohe 2007, Santos è stato premiato in molte occasioni: per il Museo dell’Acqua ha vinto il Gran Premio ENOR dell’architettura nel 2011 ed è stato selezionato nella XXI Bienal spagnola di architettura e urbanistica 2011 e all’ottava Iberoamerican Bienal of Architecture and Urbanism nel 2012.

Alla professione affianca anche un’intensa attività didattica che lo ha portato a tenere lezioni all’estero presso prestigiose sedi universitarie, tra cui il Politecnico di Losanna, la Lisbon School of Architecture, la Fachhochschule Lausitz di Cottbus in Germania, la Facoltà di Architettura e Interior Design a San Francisco de Quito in Ecuador, la Columbia University a New York. Attualmente insegna alla Technische Universität di Monaco.
 
Juan Domingo Santos opere, allestimenti e progetti famosi
 
- Allestimento della mostra “Universos Infinitos” sull’opera di Escher, Palazzo di Carlo V, Granada (Spagna), 2011-2012
- Nuovo spazio per l'accoglienza dei visitatori - Atrio de La Alhambra (con A. Siza, progetto), Granada (Spagna), 2011 - in corso
- Museo Santiago Ydanez (progetto), Puente de Génave, Jaèn (Spagna), 2010
- Museo dell’acqua, Lanjaròn, Granada (Spagna), 2009
- Abitazione "Casa para un mago" (progetto), Granada (Spagna), 2008
- Riqualificazione ex Fabrica Azucarera, San Isidro, Granada (Spagna), 2007
- Abitazione "Casa patio sin suelo", Barranco del Abogado, Granada (Spagna), 2006
- Abitazione "Casa en zigzag" (progetto), La Punta de la Mona, Granada (Spagna), 2004
- Allestimento della mostra “Las fabricas del sur" sull’architettura industriale in Andalusia, Vecchia fabbrica di artiglieria di Siviglia (Spagna), 2006
- Abitazione "Casa en un huerto con cerezos", Cájar, Granada (Spagna), 2006
- Spazio della cultura contemporanea (progetto), Atarazanas, Siviglia (Spagna), 2004
- Abitazione "Casa en landera", Otura, Granada (Spagna), 2006
- Alloggi turistici temporanei tra le serre, Playa de Calahonda, Granada (Spagna), 2003
- Estensione del cimitero di Casabermeja, Malaga (Spagna), 2003
- Museo del vetro (progetto), Castril, Granada (Spagna), 2002
- Abitazione "Casa de la Lona", tra le macerie dell'Albaicín, Granada (Spagna), 2000
- Abitazione "Casa entre medianeras", Barrio de San Matías, Granada (Spagna), 1999
- Installazione di vetro Alcázar di Siviglia (Spagna), 1995
- 15 alloggi sociali Cijuela, Granada (Spagna), 1994
 
Sito ufficiale
 
www.juandomingosantos.com

Correlati: Juan Domingo Santos


Correlati

14-11-2019

Migliore+Servetto architects allestimento mostra Leonardo e la Madonna Litta Milano

In occasione del cinquecentenario dalla morte di Leonardo, il Museo Poldi Pezzoli di Milano...

More...

13-11-2019

Design Museum Gent presenta mostra Lina Bo Bardi Giancarlo Palanti Studio d’Arte Palma 1948-1951

Il Design Museum Gent dedica una mostra a una delle figure più emblematiche...

More...

12-11-2019

Jean-Pierre Lott Architecte Villa Troglodyte Monaco

A Monaco è stato recentemente completato un interessante progetto dello studio Jean-Pierre...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×