21-08-2013

JKMM Architects: biblioteca centrale di Seinäjoki in Finlandia

JKMM,

Tuomas Uusiheimo, Mika Huisman,

Finlandia,

Biblioteche,

contemporaneo,

Vetro, Cemento,

Inserendosi nel piano urbanistico di Alvar Aalto per il centro civico di Seinäjoki, JKMM Architects hanno realizzato il progetto della nuova biblioteca, che integra le funzioni dell’opera del grande maestro finlandese. La nuova architettura, rigorosa e dal linguaggio contemporaneo, si compone di tre volumi dagli ambienti interconnessi dove le scelte sui materiali considerano anche la sostenibilità.



JKMM Architects: biblioteca centrale di Seinäjoki in Finlandia La nuova biblioteca della città di Seinäjoki, in Finlandia, sorge su un lotto prospiciente la vecchia struttura bibliotecaria, progettata da Alvar Aalto tra il 1960 e il 1965. JKMM Architects, autori della recente opera, hanno inserito un elemento dai tratti contemporanei all’interno di un piano urbanistico sviluppato dal maestro finlandese a partire dal 1951.
Per prima cosa il progetto stabilisce una relazione spaziale con il contesto urbano, dove gli edifici ecclesiastici, di culto, la biblioteca e il teatro hanno assunto negli anni un ruolo preminente nell’identificazione del centro cittadino. La nuova architettura “guarda” fisicamente alla sua memoria, perché i tre grandi volumi in cui è suddivisa inquadrano la torre dell’orologio della chiesa Lakeuden Risti e la celebre facciata a forma di ventaglio della vecchia biblioteca. Solo la facciata candida e luminosa dell’ingresso ricorda i muri immacolati di Alvar Aalto, mentre le lastre di rame scuro preossidato, che fanno da pelle ai nuovi edifici, introducono una netta distinzione con il passato, dove il rame con la sua patina verde brillante era stato usato esclusivamente sulle coperture.Le ampie vetrate che mostrano i prospetti sono un altro segno di discontinuità: se gli edifici di Aalto erano chiusi in se stessi, enigmatiche sculture architettoniche che circoscrivevano rigorosamente le loro funzioni, oggi l’architettura per essere tale non può escludere il paesaggio.  Primaria funzione di una biblioteca contemporanea è inoltre quella di mostrare alla cittadinanza le molteplici attività che offre, in quanto parte dei valori di un centro urbano. Ecco allora le grandi facciate a vetri, una a tutta altezza, che mitigano il rigore dei tre volumi geometrici del nuovo complesso e come grandi occhi guardano alla città e si fanno guardare, illuminando le attività del centro pubblico.
Altro elemento interessante sono le proporzioni che si confrontano alla stessa scala con quelle dei monumenti di Alvar Aalto: l’obiettivo infatti era creare un altro punto di interesse visivo, un altro landmark che non scomparisse facendo omaggio al preesistente, ma ne entrasse a far parte, in un gioco di rintocchi prospettici.

Come risultato del recente cambiamento delle modalità di comunicazione e dell’accessibilità alle informazioni, il ruolo di una biblioteca si sta trasformando da deposito del sapere con funzioni di  conservazione a cornice per incontri, manifestazioni, scambi culturali. Così secondo JKMM, gli interni stessi dell’edificio biblioteca devono saper accogliere il nuovo ritmo di transito e fruizione, con spazi aperti e con percorsi flessibili tra gli ambienti comunicanti. Simbolo della nuova composizione spaziale è in questo caso la grande scalinata centrale, che dai locali al piano terra conduce ai sotterranei dove si trova il passaggio che collega i nuovi ambienti con quelli della biblioteca di Alvar Aalto. Questo però non è un semplice collegamento, ma un luogo a sua volta, centrale e luminoso, con cuscini sulle scale che assumono la funzione delle gradinate di un teatro, sulle quali fermarsi a leggere, chiacchierare oppure assistere a conferenze.
Dal punto di vista della climatizzazione infine la struttura in cemento gettato in opera fa sì che grande sia l’inerzia termica globale, mentre le facciate vetrate, principalmente rivolte a nord, riducono il carico termico del sole sugli interni.

Mara Corradi

Progetto: JKMM Architects
Capiprogetto: Asmo Jaaksi
Collaboratori: Teemu Kurkela, Samuli Miettinen, Juha Mäki-Jyllilä, Aaro Martikainen, Teemu Toivio, Harri Lindberg, Päivi Meuronen
Committente: Città di Seinäjoki
Luogo: Seinäjoki (Finlandia)
Progetto delle strutture: Magnus Malmberg Oy / Eero Pekkari
Superficie utile lorda: 4.430 mq
Concorso: 2008
Inizio Progetto: 2008
Fine lavori: 2012
Impresa costruttrice: Rakennusliike Timo Nyyssölä Oy
Struttura in cemento posato in opera
Fotografie: © Hannu Vallas, Mika Huisman, Tuomas Uusheimo

www.jkmm.fi


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×