19-07-2022

I finalisti del World Architecture Festival 2022

Mathieu Forest Architecte, LIMINAL Architecture, Zone of Utopia, Foster + Partners, MVRDV, AOE,

Cultural Center,

Il World Architecture Festival 2022 ha svelato la lista dei progetti finalisti che saranno presentati dal 30 novembre al 2 dicembre a Lisbona, Portogallo. Secondo la consolidata formula del festival, saranno proprio gli studi di architettura finalisti a presentare dal vivo i propri progetti alla giuria e alla platea di colleghi partecipanti all'evento.



I finalisti del  World Architecture Festival 2022

Il World Architecture Festival e l'INSIDE World Festival of Interiors si svolgeranno a Lisbona dal 30 novembre al 2 dicembre 2022. Dopo l'edizione 2021, quindi, torna nuovamente nella capitale portoghese il principale evento mondiale dedicato all'architettura. In preparazione di questo importante appuntamento annuale che con mostre, seminari e incontri rappresenta una vera e propria festa dell'architettura, è stata recentemente annunciata la sesta edizione del “The Architecture Drawing Prize”. Il premio, riservato alla rappresentazione dell'architettura nelle sue tre diverse forme (manuale, digitale e ibrida) e a cui si può partecipare fino al 9 settembre, è realizzato in partnership tra Make Architects, il Sir John Soane’s Museum di Londra e il World Architecture Festival (WAF) con la sponsorship di Iris Ceramica Group e di Floornature quale media partner europeo.
Parallelamente l'11 luglio è stata svelata la lista dei progetti finalisti del World Architecture Festival e il 13 luglio i finalisti dell'INSIDE World Festival of Interiors. Per le tre macro aree dei premi WAF sono stati selezionati: 253 progetti che concorreranno per le diverse categorie del "WAF Completed Buildings", 147 per i "WAF Future Projects" e 17 per i "WAF landscape", la categoria riservata ai progetti paesaggistici realizzati in contesti rurali o urbani.
Secondo la consolidata formula del festival, gli studi e gli architetti finalisti presenteranno dal vivo i propri progetti alle super giurie internazionali e alla platea di colleghi partecipanti all'evento. Il 2 dicembre, giornata conclusiva del festival tra i progetti concorrenti saranno selezionati e proclamati i vincitori dei titoli principali di World Building of the Year, Future Project of the Year e Landscape of the Year.
Sfogliando il lungo elenco di finalisti notiamo che la maggior parte dei progetti selezionati appartengono all'ambito residenziale con 31 progetti in totale, suddivisi tra 17 edifici realizzati in contesti rurali e 14 urbani. Tra i raggruppamenti più numerosi anche la sezione "New and Old" con 18 progetti selezionati tra interventi nel costruito con ristrutturazione e riuso di preesistenze. A seguire con 17 progetti ciascuna le sezioni dedicate alle residenze collettive, alle scuole, centri civici e edifici per la cultura. In quest'ultima sezione ritroviamo molte architetture presentate recentemente nelle pagine di Floornature come: The Hedberg progettato da LIMINAL Studio con WOHA Architects, Narbo Via di Foster + Partners, il Sino-Italian Cultural Exchange Center dello studio AOE, il Depot Boijmans Van Beuningen di MVRDV, ICE CUBE degli studi Zone of Utopia e Mathieu Forest Architecte.

(Agnese Bifulco)

World Architecture Festival
https://worldarchitecturefestival.com/

Images courtesy of architects and photographers

(02-05) LIMINAL Studio + WOHA Architects The Hedberg photo by Natasha Mulhall
(06-09) Foster + Partners Narbo Via photo by Philippe Chancel (06-07), Nigel Young / Foster + Partners (08-09)
(10-13) AOE Sino-Italian Cultural Exchange Center photo by Arch-exist Photography
(01, 14-16) MVRDV Depot Boijmans Van Beuningen photo by © Ossip van Duivenbode
(17-20) Zone of Utopia+Mathieu Forest Architecte Ice Cubes Xinxiang Cultural Tourism Center photo by ArchExist