24-07-2006

Hotel Burj al Arab, Thomas Wills Wright. Dubai. 1999

Thomas Wills Wright,

Dubai,

Hotel, Grattacielo,

Vetro, Acciaio,

Possiamo definirlo l'hotel dei primati, visto che è il più alto (321 m), il più lussuoso (7 stelle) e naturalmente uno dei più costosi al mondo: "Burj Al Arab" è la "Torre araba" costruita in mezzo al mare, nella zona del Golfo Persico famosa per le sue avveniristiche e spettacolari architetture, soprattutto ad uso turistico.



Hotel Burj al Arab, Thomas Wills Wright. Dubai. 1999 L'ingresso all'hotel avviene percorrendo un pontile dopo il quale si accede alla hall ricavata tra le pareti di un acquario artificiale. Al centro di questo spazio, alto più di 180 metri, una fontana ogni mezz'ora emette geyser alti una trentina di metri. Marmi pregiati, pareti rivestite da oro 22 carati e sete preziose arricchiscono ulteriormente questi ambienti.
Le sue 202 camere sono in realtà tutte suite, la più piccola delle quali ha una superficie di 170 mq; pregiatissime le finiture: soprattutto marmi brasiliani e italiani, e oro.
Ampie vetrate offrono una spettacolare vista panoramica sul mare. Non può passare inosservato anche l'arredamento, in cui si incontrano sontuosità e ricerca di eleganza, insieme a soluzioni tecnologicamente all'avanguardia.
Tutte le camere, infatti, sono dotate di televisione interattiva al plasma, di webcam, computer e collegamento internet; ma non è tutto: ogni meccanismo, dall'apertura delle finestre a quella di porte e tende risponde può essere gestito attraverso un telecomando, da qualunque parte della stanza.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature