04-07-2003

Hollein, Bily, Katzberger, Loudon: distretto culturale di St. Pölten, Austria

Sport & Wellness, Fabbriche, Biblioteche,

Pietra,

All'interno del quartiere governativo di St. Pölten, dove spicca la monumentalità dei progetti di Klaus Kada e di Hans Hollein, i tre architetti Bily, Katzberger e Loudon hanno realizzato un complesso di edifici di stampo minimalista, che contengono una biblioteca ed un archivio.



Hollein, Bily, Katzberger, Loudon: distretto culturale di St. Pölten, Austria Diversamente da Hoffmann, che aveva previsto un'altezza di gronda di 26 metri per tutti i propri edifici, Bily, Katzberger e Loudon riducono l'altezza degli spigoli superiori a 14 metri, con vantaggi immediati non solo per gli edifici circostanti.
Anche la visuale attraverso lo spazio tra biblioteca e archivio, in direzione della sala per concerti di Kada, costituisce uno dei rari casi in cui architetture differenti instaurano un rapporto urbanistico ricco di significato e di tensione.
Ad uno sguardo più attento, diviene manifesta la dialettica profonda di questi due edifici, in apparenza così omogenei dall'esterno. Perfino i materiali di facciata sono uguali: i profili delle finestre in alluminio, le vetrate e le lastre di rivestimento in calcare chiaro.

Mentre nell'archivio le fasce in pietra hanno la stessa altezza e le lastre di rivestimento disegnano un motivo casuale caratterizzato da linee verticali, nella biblioteca le pietre in tre diverse altezze, disposte in orizzontale, rimandano alle facciate classiche. L'espressione di verticalità in un caso e di orizzontalità nell'altro trova delle analogie nella ripetitiva distribuzione dei due corpi di fabbrica e rinvia alle diverse concezioni dei loro ambienti interni.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×