15-01-2008

Maurizio Salvato e Simone Micheli: GOLFO GABELLA Lake Resort

Maurizio Salvato, Simone Micheli,

Lago Maggiore,

Residenze, Sport & Wellness,

Pietra, Vetro,

Scenario naturale, innovazione tecnologica e design italiano; sono gli ingredienti del waterfront "Golfo Gabella"-Lake Resort, un nuovo complesso immobiliare che occupa una spendida insenatura sulla sponda lombarda del lago Maggiore.



Maurizio Salvato e Simone Micheli: GOLFO GABELLA Lake Resort
La zona degustazione e quella ristorante presentano una significativa continuità di soluzioni formali. La pavimentazione, che simula un macro parquet, è in "beola" e le superfici parietali sono, per lo più, in muratura faccia a vista decapata in bianco.
A queste si alternano partiture parietali con finitura ad intonaco grezzo, sempre decapato in bianco. I soffitti di cartongesso verniciati di bianco evocano antiche volte rinascimentali, trasfigurate però dalla presenza di forature dalla sagoma tondeggiante che riportano, al loro interno, fondi di legno color nero.
Questi ultimi richiamano direttamente gli arredi, in particolare i tavoli dai ripiani in legno di colore nero, con gambe in ferro di color argento, e le sedie con struttura in metallo verniciata color argento e seduta imbottita in ecopelle nera. Sulle pareti sono sospesi grandi specchi forati dalla forma geometrica leggermente arrotondata, da cui fuoriescono aloni di luce blu che si proiettano sulle candide pareti.
Una porta scorrevole in vetro, con acidature dalle forme tondeggianti, divide la zona ristorante da quella bar: si tratta di una separazione soffusa. Il bar, con i suoi 70 mq sviluppati in lunghezza, sperimenta soluzioni capaci di esaltare la pura sensorialità degli elementi.
Anche qui, le superfici parietali sono in muratura faccia a vista decapata in bianco e il pavimento in beola; il candore dell'insieme è esaltato da due elementi protagonisti, il vetro e lo specchio. Al centro si alza un banco da appoggio in vetro trasparente che divide delicatamente lo spazio. Corpi illuminanti a led color bianco sono disseminati, senza alcuna regola apparente, sul pavimento; ne deriva un effetto che esalta, attraverso molteplici proiezioni di ombre, la magia di questo luogo.

Laura Della Badia

Foto di: Jurgen Eheim

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×