16-11-2015

Giardino Botanico di Nerja - ISMO Arquitectura

ISMO Arquitectura,

Uffici, Sport & Wellness, Store,

Legno,

Lo studio d'architettura spagnolo ISMO ha curato il progetto del Giardino Botanico di Nerja, vicino a Málaga Spagna. Nel progetto gli architetti disseminano le infrastrutture sul terreno come pezzi d'arredo urbano, per farle dialogare con la parte verdeggiante che ancora aspetta di crescere.



Giardino Botanico di Nerja - ISMO Arquitectura

Sul mare di fronte al Parque Natural de las Sierras de Tejeda, vicino a Málaga Spagna, sta un pendio dolce e brullo, il quale tra qualche anno esploderà di verde. È la sede del Giardino Botanico di Nerja che Isabel Amores e Modesto Garcia, col nome di ISMO Arquitectura, hanno progettato.

Il punto di partenza è stato appunto un camminamento lungo il pendio, già utilizzato per il transito dei pedoni. Mantenendo la continuità con quest'ultimo gli architetti spagnoli hanno deciso di sviluppare diverse strutture da spargere per il terreno, come fossero veri e propri pezzi di arredo urbano. Ogni infrastuttura ospiterà diverse funzioni, ad esempio la Reception, il negozio, gli uffici amministrativi o l'erbolario. Alcuni di questi piccoli edifici saranno anche un punto d'osservazione panoramico, e saranno collegati da diversi camminamenti, a volte interrati e a volte sospesi.

L'aspetto delle varie strutture, come quello dei passaggi pedonali, s'ispira al colore del terreno, dei monti circostanti, uniformando alla vista l'intera collina su cui sorge il giardino. Per creare una connessione più forte però ISMO Arquitectura ha pensato al legno, elemento naturale legato agli alberi che cresceranno in questa sede, ma che, soprattutto, può rendere le strutture simili a pezzi d'arredo urbano. Pensando al futuro ISMO Arquitectura hanno voluto includere il ferro tra i materiali utilizzati, coscienti che col tempo e la ruggine, sarà proprio questo a fungere da connessione nel giardino tra ciò che è naturale e ciò che è artificiale.

Oltre alle strutture principali, il giardino è disseminato di piccole aule all'aria aperta con banchi e sedute, incorniciate da strutture e reti che diverranno col tempo supporti per i rampicanti.

Tutto è pronto ad accogliere i primi veri inquilini del parco: le piante. Dopodiché basterà lasciare tempo al tempo e ai giardinieri che curano questo luogo. Il Giardino Botanico di Nerja diverrà verde e rigoglioso per accogliere, infine, anche i suoi visitatori.

Francesco Cibati

Luogo: Cueva de Nerja, Málaga, Andalusia, Spagna
Anno: 2015
Team di progetto: ISMO (Isabel Amores, Modesto García); Silvia Renaud
Collaboratori: Ignacio Morón, Alejandro Cabanas, Laura Fernández, Jorge Ayala
Fotografie: Fernando Alda

http://ismo-arquitectura.es/
http://www.fernandoalda.com