24-01-2020

Ferrier Marchetti Studio Grand Central Saint-Lazare Parigi

Ferrier Marchetti Studio,

Luc Boegly,

Parigi,

Stazioni, Centri Commerciali,

Lo studio Ferrier Marchetti ha firmato un importante progetto a Parigi: la Grand Central Saint-Lazare. Il nuovo edificio a uso misto è adiacente all'omonima stazione ferroviaria situata nell'8° arrondissement e importante hub parigino con 100 milioni di viaggiatori all'anno. Una stazione storica che fu immortalata anche in alcuni celebri dipinti di Claude Monet.



Ferrier Marchetti Studio Grand Central Saint-Lazare Parigi

L'approccio umanistico è un elemento importante nei progetti di infrastrutture urbane realizzati dallo studio d'architettura Ferrier Marchetti. Una costante valida anche per il progetto parigino della Grand Central Saint-Lazare, realizzato recentemente. Si tratta di un edificio a uso misto con negozi, ristoranti, giardini pensili, auditorium, adiacente a una delle stazioni più importanti di Parigi la storica Gare Saint-Lazare. La stazione. situata nell'8° arrondissement, è un hub importante frequentato annualmente da 100 milioni di viaggiatori. È evidente quindi come per questo luogo il progetto degli architetti Ferrier Marchetti abbia messo al centro le persone e la loro esperienza sensoriale nella città.
Un concetto che l'architetto Pauline Marchetti ha spiegato anche in occasione della mostra Entre-deux: une architecture de la résonance, svoltasi nell'autunno 2019 all'UQAM Design Centre di Montreal. "Prendiamo sul serio la questione dei sensi in architettura” ha affermato l'architetto e poi continuando “L'esperienza quotidiana degli abitanti delle città è al centro del nostro modo di pensare. Il piacere di vivere le città e gli edifici è un valore essenziale della nostra esperienza urbana”.

Un'architettura dei sensi è quello che gli architetti hanno cercato di realizzare per il progetto di ristrutturazione e ricostruzione della Grand Central Saint-Lazare. Gli architetti si propongono infatti di rimodellare il denso ambiente urbano del quartiere e ricollegare i visitatori allo spirito di Parigi. Il progetto si sviluppa lungo la stazione ferroviaria, Gare Saint-Lazare, con una nuova struttura contemporanea e la ristrutturazione del vicino e significativo edificio Haussmann. Un progetto che restituisce alla storia del suo quartiere questi spazi e che allo stesso tempo rende omaggio ad alcuni celebri dipinti di Claude Monet. Sono infatti ben quattro i dipinti del celebre pittore impressionista che ritraggono la Gare Saint-Lazare. Ai suoi quadri, con i cieli dominati dal blu e da un sole arancione, si sono ispirati gli architetti nella definizione dei colori della facciata della Grand Central Saint-Lazare. Una pelle vetrata composta da elementi modulari con diverse inclinazioni che vibra grazie alla luce e regala effetti mutevoli e colorati. Nel quartiere densamente popolato, l'edificio progettato dallo studio Ferrier Marchetti offre al pubblico un nuovo paesaggio urbano, un luogo aperto alla città che grazie alle vetrate e ai giardini pensili, moltiplica ai diversi livelli le viste sul contesto urbano stabilendo un contatto visivo con altre celebri icone parigine dalla Tour Eiffel alla basilique du Sacré-Cœur.
Nel progetto è stato coinvolto anche lo studio MUGO che è intervenuto per trasformare la copertura della Grand Central Saint-Lazare in un tetto giardino di 800 mq. Un'area dove sono coltivate piante, erbe aromatiche e fiori commestibili, con recupero delle acque piovane e apicoltura. È uno spazio aperto agli abitanti con laboratori didattici in sito e dove godere di spettacolari viste panoramiche sulla città, ma è soprattutto un nuovo rifugio per insetti e uccelli inserito nel cuore di Parigi, un esempio concreto di biodiversità urbana.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Ferrier Marchetti Studio, photo by © Luc Boegly

Grand Central Saint-Lazare from 4uatre on Vimeo.

Client: The Carlyle Group
Architects: Ferrier Marchetti Studio https://ferriermarchetti.studio/
Team: Marion Bernard, Martial Boucheron, Emmanuel Coudert, Kastriot Jaka, François Louis, Romain Maréchal, Anna Sanna
With: CALQ (interior), Atelier H. Audibert (Lighting), Agence TER (landscape), Studio Mugo (gardens), Artelia, Terrel Group, C&E Ingénierie, Arcora, Casso & Associés, Impédance Ingénierie, Restauration Conseil, Interface, Socotec, Qualiconsult, Daniel Legrand
Date: (competition) 2012, (built) october 2019
Area: 23 600 sqm


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature