25-11-2005

Epicentro Prada a Tokyo,
Herzog & de Meuron. 2003

Herzog & de Meuron,

Store, Sport & Wellness, Cinema,

Vetro,

Mostra,

L'architettura oggi racconta la moda. È diventata la quinta sullo sfondo della quale abiti e accessori vengono esibiti in un tripudio di tessuti, panneggi, colori chiamati a sposare le forme dello spazio in un dialogo di reciproca valorizzazione.



Epicentro Prada a Tokyo, <br>Herzog & de Meuron. 2003 Al suo interno lo store si articola su sei piani e propone una passeggiata -per abiti e architettura- ricca di suggestioni, di esperienze tattili e visive morbide e avvolgenti. È una sensazione del tutto inedita, quasi cinematografica, a tratti fumettistica. Si passa dalla pelle di cavallino e dal silicone per le rastrelliere appendiabiti, alla delicatissima moquette color avorio per i pavimenti, alle fibre ottiche che si diramano come tentacoli sui tavoli. L'esperienza del camerino, poi, è senza pari: quasi sospesi fra i piani del negozio viaggiano dei volumi a sezione romboidale -contenenti le sale prova- che corrono da un estremo all'altro dell'ambiente fino a toccare il prospetto.
La scena della prova del capo è quindi esibita "in vetrina", leggermente sfumata da una gradazione diversa del vetro. L'epicentro Prada sorge sull'Aoyama dori, nel quartiere della moda di Tokyo. Qui, "(...) le cortine urbane -scrive Marco Pompili-, costellate da boutiques di ogni genere, costituiscono lo sfondo di strade-passerella lungo le quali sfilano masse di ragazzi e ragazze che sfoggiano combinazioni di tutti i prodotti che in quei luoghi possono essere acquistati. Il risultato è eclettico, radicale, maniacale, tipicamente asiatico." Attraverso l'architettura, quindi, la moda si mostra in città, anticipando ed esercitando il potere comunicativo dei suoi prodotti attraverso ambienti, vetrine, eleganti ed eccentriche boutique altrettanto firmate, altrettanto accattivanti. Non è più soltanto un abito ad essere venduto, quanto il fascino dell'intera cornice che lo avvolge, in un rituale che si consuma già per la strada.
L'architettura, in altre parole, diviene valore aggiunto ed esprime in questo contesto più che altrove una delle sue principali vocazioni: il potere di comunicare, di evocare.

Francesca Oddo

Biografia di Herzog & de Meuron

http://www.prada.com/
http://www.fondazioneprada.org/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×