17-06-2019

DEGW di Lombardini 22 Le Village Crédit Agricole Milano

Lombardini22, DEGW,

Maxime Galati-Fourcade, Laura Fantacuzzi,

Milano,

Innovation center, Uffici, Co-Working,

DEGW, brand di Lombardini 22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro, firma l'interior design e il fit out di Le Village, il nuovo hub milanese di Crédit Agricole. Innovazione e storia si incontrano in un progetto che rappresenta un nuovo modello di gestione degli spazi destinati alle attività lavorative e al business.



DEGW di Lombardini 22 Le Village Crédit Agricole Milano

A Milano in corso di Porta Romana un ex convento del Quattrocento e il suo ampio chiostro, recentemente ristrutturato e tutelato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della città, è il sito prescelto da Crédit Agricole per la prima struttura italiana di “Le Village”. Le Village è l'hub dell'innovazione creato dal gruppo bancario a Parigi nel 2014. Lo scopo è favorire la possibilità di relazioni virtuose tra partner privati / pubblici e startup. Con ben 29 strutture/siti aperti in Francia, il progetto è ormai maturo per espandersi fuori dai confini nazionali e Milano, è la prima città europea scelta per il suo sviluppo in ambito internazionale. Il gruppo bancario ha affidato a DEGW, brand di Lombardini 22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro, il progetto di interior design e fit out di Le Village Milano.

L’intervento è stato svolto con delicatezza e profondo rispetto per il contesto storico. DEGW vi ha introdotto elementi di modernità e freschezza per arredi e spazi flessibili, in armonia con la nuova identità dell’ex convento.” così Alessandro Adamo, direttore DEGW e partner Lombardini22, ha evidenziato gli elementi chiave del progetto.
Prima di tutto, il contesto, il sito prescelto per Le Village Milano è una pregevole preesistenza storica tutelata: un convento del Quattrocento con annesso chiostro. Gli architetti hanno quindi deciso di mantenere nella sua semplicità la struttura dell'edificio originario e di creare al suo interno un ambiente fresco e innovativo, in grado di acquisire una propria identità e allo stesso tempo adatto a realtà intraprendenti come le startup.
Le Village è distribuito sui tre livelli dell'edificio, con spazi conviviali e condivisi che si alternano ad ambienti di lavoro in open-space o stanze chiuse. Il chiostro centrale è un elemento importante del progetto. È un'area verde arredata da usare come ulteriore spazio di condivisione e relax per arrichire l'offerta dell'hub. Per massimizzare il rapporto con questo grande spazio esterno, gli architetti hanno progettato un sistema di partizioni verticali vetrate che permette di godere dell'armonia derivante dal chiostro anche nelle giornate più fredde. Grazie alle vetrate, gli spazi interni instaurano un continuo dialogo visivo con il chiostro. In più anche i porticati del pianoterra e il loggiato superiore sono stati arredati con tavoli, sedute e piccole aree verdi vegetali per ampliare gli spazi destinati agli incontri informali.

All'interno della struttura, elementi architettonici dell'ex convento come i pavimenti in cotto e gli alti soffitti lignei, sono stati conservati perchè evocano la memoria storica del luogo. Per rendere gli spazi ottimali per l'uso contemporaneo sono stati inseriti pannelli fonoassorbenti che migliorano notevolmente il comfort acustico. I pannelli diventano un importante elemento decorativo, oltre che funzionale. Declinati nei toni dell'azzurro e del verde, i colori istituzionali della committenza, i pannelli fonoassorbenti diventano una parte integrante degli spazi. Sono usati come elementi divisori per alcuni ambienti, mentre in altri e soprattutto negli spazi del pianoterra coperti da volte, danno luogo a composizione sospese che spezzano l'austerità dell'architettura preesistente.

(Agnese Bifulco)

Client: Le Village by Crédit Agricole Milano
Location: Milan, corso di Porta Romana 61
Area: 2700 square metres
Type of building: Offices
Completion date: 2018

Project: DEGW - Lombardini22
Client leader: Alessandro Adamo
Design leader: Giuseppe Pepe
Senior architect: Perla Perrotta
DEGW services: Interior design, fitout, works management, art installation (in partnership with Artkademy)
Photos by: Laura Fantacuzzi, Maxime Galati-Fourcade


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×