22-01-2018

DEGW di Gruppo Lombardini22 per Oracle Italia a Roma

Lombardini22, DEGW,

Dario Tettamanzi,

Roma,

Uffici, Co-Working,

Interior Design,

Smart working e cloud, sono i concetti base del progetto di interior realizzato a Roma per la nuova sede Oracle Italia da DEGW, brand del Gruppo Lombardini22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti di lavoro.



DEGW di Gruppo Lombardini22 per Oracle Italia a Roma

Una nuvola dinamica per il team working, il comfort, la flessibilità e una nuova cultura della perfomance”, così DEGW ha presentato il progetto d'interior per la nuova sede di Oracle Italia, recentemente completato a Roma. Facciamo un passo indietro DEGW è un brand del gruppo Lombardini22, la società di architettura che nell'autunno 2017 è stata protagonista (con Ares Arquitectos e B+R Arquitectos) della mostra di SpazioFMGperl'ArchitetturaGli spazi del retail contemporaneo, in Messico, Spagna e Italia”. Nelle pagine di Floornature abbiamo presentato alcuni recenti progetti di Lombardini22 realizzati a Milano come la Torre Sassetti, il restyling del centro Sarca e il ponte pedonale sui navigli. DEGW è la divisione del gruppo dedicata alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro, è stata fondata nel 1973 e opera in Italia dal 1985 con DEGW Italia. Nel 2009, con il progetto della sede milanese di Oracle Italia, è il primo incontro con la filiale italiana della multinazionale del settore informatico, che offre sistemi hardware e software aziendali con un'ampia panoramica di soluzioni Cloud. Il rapporto tra le due realtà si consolida con il progetto della nuova sede di Roma e “Cloud” diventa il concept del nuovo progetto d'interior.

La nuova sede di Oracle Italia occupa quattro piani di un edificio multifunzionale del quartiere EUR di Roma, in un'area in continua evoluzione densa di offerte per shopping, cultura, fitness e leisure. Circa 6000 mq di superficie distribuita su quattro piani dell'edificio (dal 3° al 6°) a pianta rettangolare con collegato un corpo satellite. La pianta rettangolare presenta un nucleo centrale per i servizi igienici e i collegamenti verticali, delimitato ai lati da due ampi patii interni. Il progetto di interior è teso alla realizzazione di un workflow aperto con postazioni operative e spazi di supporto, comprese aree speciali dedicate al benessere del corpo e dello spirito. Il work-life balance è infatti un obiettivo primario del progetto che integra negli spazi interni numerosi servizi per il personale. Alcuni esempi sono costituiti: dalla Play Room un'area ludica per stimolare aggregazione e relazioni tra i colleghi, dalla Fitness area e dalla Meditation room attrezzate per attività ginniche e dotate di docce-spogliatoi e armadietti. A questi si aggiungono l'infermeria e la sala visite oculistiche al 3°piano, la presenza di locali doccia in quasi tutti i servizi igienici, i terrazzi attrezzati agli ultimi due piani (5° e 6°) per incontri informali o relax, le aree break in ogni piano ecc.
Alle postazioni operative standard con arredi ergonomici e regolabili in altezza, si accompagnano spazi flessibili per postazioni temporanee, attività di team e incontri one-to-one. Allo stesso modo le sale riunioni sono differenziate in ambienti classici, sale per video-riunioni, sale catering e spazi per incontri semplici e informali.
Il quadro è quello di un progetto sartoriale gestito con cura sulle necessità dell'organizzazione e giocato su un mood di colori soft e naturali, teso a trasmettere una domesticità diffusa in ogni ambiente.

Gli architetti giocano ironicamente sul termine “cloud” per il concept del progetto dove confluiscono elementi locali e globali, antichità e futuro. Considerata nel suo significato meteorologico “la nuvola” diventa fonte di ispirazione per caratterizzare gli ambienti e differenziare le funzioni dell'interior. La reception, ad esempio, ha un soffitto a velette in mdf che con curve sinuose evocano il cielo turbolento di un uragano. La “concentration room” favorisce l'isolamento individuale grazie a delle “air bubble.
Alla città di Roma, alla sua storia e ai suoi panorami è ispirata la toponomastica interna per individuare le sale riunioni e i diversi spazi.
All'Italia e in particolare a tre settori di punta del made in Italy: Design, Fashion e Food sono legate le aree break dei diversi piani. Il tutto gestito e valutato sempre con particolare attenzione alle performance tecniche e al comfort ambientale degli spazi.

(Agnese Bifulco)

Progetto: DEGW www.degw.it – gruppo Lombardini22 www.lombardini22.com
Luogo: Roma, Italia
Fotografie: Dario Tettamanzi


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×