16-08-2019

Una scuola in legno di CF Møller

C.F. Møller, C.F. Møller,

Adam Mørk,

Vestergade, Ikast, Danimarca,

Scuola,

Mattoni, Legno,

Un edificio scolastico in cui il legno è protagonista di CF Møller, dove semplicità costruttiva e progettuale si fondono ottenendo un risultato inaspettato di alta qualità architettonica



Una scuola in legno di CF Møller L’Heart a Ikast, in Danimarca, è una scuola realizzata con pareti esterne in sandwich multistrato e rivestita interamente di legno.
Si tratta di una scuola, estesa su 4.000mq, concepita in collaborazione con gruppi di lavoro di differenti estrazioni progettuali, allo scopo di costruire un edificio scolastico di nuova concezione e confacente alle richieste di un mondo sempre più in evoluzione.
I progettisti hanno così pensato a un insieme di diversi volumi dal tetto a falde, apparentemente molto semplice, ma che in realtà nasconde al suo interno una serie di aree di incontro a una piazza dal doppio volume, le cui scale offrono un teatro per le riunioni plenarie e gli spettacoli. In questo modo tutto lo spazio scolastico è raccolto e controllabile, evitando il classico déjà vu dell’infilata di aule lungo immensi corridoi. Anche il grande volume della palestra, che sarebbe potuto essere l’elemento di spicco volumetrico, è contenuto sotto il modesto, ma elegante, tetto a falde simmetriche.
La caratteristica più interessante di questa opera si trova nell'utilizzo di una parete ventilata. Questa protegge la struttura portante a sandwich multistrato di coibenti e lamiera, la quale è, qua e là, puntellata da elementi strutturali di cemento armato. I listelli di 34x56mm di sezione, termicamente trattati e utilizzati per il rivestimento, sono posati in verticale e distanziati fra loro, generando un chiaroscuro vibrante e accogliente. Un espediente progettuale che fa apprezzare le elementari forme adottate dagli architetti per generare l’edificio nel suo insieme compositivo.
All’interno però tutto cambia, infatti, nonostante i materiali siano i medesimi di quelli esterni, le forme si complicano un po’, ma senza strafare. In questo spazio più complesso si può quindi percepire l’effetto dalle coperture e in più l’aggiunta del mattone lungo i muri, per delimitare la parte centrale, restituisce la corretta sensazione di solidità dell'intero volume architettonico. Effetto visivo che dall’esterno, a causa del legno e della sua posa, si percepisce meno.

Fabrizio Orsini

Client: Ejendomsselskabet ISIB A/S (by Bestseller HEARTLAND and Ikast-Brande Municipality), Realdania and the Danish Foundation for Culture and Sports Facilities
Location: Vestergade, Ikast, Denmark
Architect: C.F. Møller Architects
Landscape: C.F. Møller Architects
Engineer: Ingeniørne
Contractor: KPC
Size: 3,660 m² building, 3.7 ha. activities park
Year: 2015-2018

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×