16-11-2018

Tradizione e innovazione per la Crystal House di MVRDV

MVRDV,

Amsterdam,

Store, Gallery, Innovation center, Showroom, Condomini,

Vetro,

Le antiche forme della città di Amsterdam si trasformano in un palazzo dai mattoni di vetro, opera di MVRDV



Tradizione e innovazione per la Crystal House di MVRDV La Crystal House ad Amsterdam, realizzata dallo studio di architettura MVRDV, è un edificio che coniuga tradizione stilistica e innovazione tecnologica.
Warenar il propulsore di tale iniziativa, voleva che MVRDV realizzassero un edificio che coniugasse la tradizione edilizia olandese con la modernità, così la costruzione è stata ripensata destinando una parte della superficie a residenziale (220mq) e un'altra a commerciale (620mq).
La struttura di elevazione in acciaio, con solai misti in lamiera grecata e calcestruzzo, tutto sommato sono la migliore soluzione per realizzare rapidamente un nuovo edificio, dove la protagonista del progetto è la facciata. L’edificio esistente con tetti a doppia falda e un impaginato classico, non si discostava troppo dalla classica tipologia del luogo. Il problema era rilanciare l’edificio, creando un'immagine da flagship per le future invenzioni edili portate avanti dal suo finanziatore. Così gli MVRDV hanno avuto la brillante idea di ricreare una facciata in vetro, evitando di utilizzare l’ormai consueto vetro laminato, che impediva di riproporre il tenore architettonico classico tipico del luogo.
Lo spirito era di smaterializzare la facciata, con lo stesso elemento dimensionale costruttivo, cioè il mattone e riproporlo in un’altra chiave formale e strutturale. Una tecnologia che consente di avere non solo il minimo risparmio sullo sfrido, in quanto riciclabile al 100%, ma anche per il riuso del materiale di facciata, una volta demolita. L’alzamento di un piano ha poi consentito di ricalibrare le proporzioni, riproponendo una facciata simile a quelle vicine, nonché mimetizzare il nuovo con il vecchio mediante un’operazione architettonica ironica e provocatoria, unita a una ricca dose di moderna tecnologia al suo interno. Infatti, gli impianti di riscaldamento geotermici penetrano nel terreno fino a 120mt di profondità e consentono di controllare bene il clima interno in rapporto alle nordiche stagioni olandesi.

Fabrizio Orsini

Architect: MVRDV
Principal-in-charge: Winy Maas Design Team: Gijs Rikken, Mick van Gemert, Marco Gazzola, Renske van der Stoep and Antonio Luca Coco
Copyright: MVRDV 2018 – (Winy Maas, Jacob van Rijs, Nathalie de Vries) Partners Co-Architects: & Van Dijk Wim Gietermans, Arjan Bakker, Tuğrul Avuçlu
Manufacturer glass bricks: Poesia (brand of Vetreria): Ivano Massarotto
Importer of Delo glue: Siko - Rob Janssen
Contractor: Wessels Zeist - Robert van der Hoef, Richard van Ende, Marco and Ronald Van de Poppe
Constructor: Brouwer&Kok - Paul Brouwer ABT: Rob Nijsse: Delft University of Technology - Frederic A. Veer, Faidra Oikonomopoulou, Telesilla Bristogianni Municipality aesthetics commission: Wealth - Charlotte ten Dijke, Ellis van den Hoek, Natasha Hogen, Patrick Koschuch, Alexander Pols, Gus Tielens, Marcel van Winsen, Pepijn Diepenveen

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×