23-11-2018

L’asilo per bambini a Okazaki di MAD in legno e tegole di asfalto

MAD Architects Ma Yansong,

Osaka, Giappone,

Università, Asilo, Scuola,

Il primo edificio dei MAD in Giappone è un asilo, che parte da una reinterpretazione dell'edificio preesistente in una nuova chiave volumetrica, con materiali innovativi



L’asilo per bambini a Okazaki di MAD in legno e tegole di asfalto Lo studio cinese MAD realizza il primo edificio in Giappone, si tratta di una casa asilo in legno e acciaio ricoperta di pannelli multistrato rivestiti di tegole in asfalto bianco.
Il progetto realizzato dai MAD architects, arriva dopo anni di lavoro di Kentaro e Tamaki Nara nell’ambito educativo dell’infanzia. Partiti con l’usare la loro casa come scuola, sono arrivati a desiderare di trasformarla in maniera tale che diventasse un luogo simbolico per il quartiere dove è situata, costituito da una edilizia semplice e poco connotata.
I MAD non volevano allontanarsi dall’idea di casa, ma desideravano costruire qualcosa di nuovo, così l’idea di inglobare simbolicamente il vecchio edificio, ma trasformandolo, li ha spinti a demolire e ricostruire la vecchia struttura in legno con una nuova all'esterno, al fine di avere una costruzione moderna fuori e tradizionale dentro, pur accontentando le richieste del cliente.
La struttura del vecchio nucleo, in legno, è stata rivestita di un secondo edificio staccato e realizzato in legno e acciaio, in cui gli elementi metallici sono posti nei punti dove il legno non poteva sopperire alle necessità statiche quanto l’acciaio. Il tutto però restando allo stesso tempo nelle dimensioni che questo offriva, cioè la trave di colmo, i montanti e i puntoni interni. In tal modo le differenze materiche accentuano le scelte progettuali e rendono il tutto molto interessante, specie negli ambienti dove le travi del tetto sono a vista, le quali, pur non essendo quelle originali, evocano la struttura preesistente in modo efficace.
Tutto l’involucro, chiamato the shell, è composto da pannelli mulistrato dalla forma morbida, rivestiti di tegole di asfalto bianco, un materiale che esula dal tipico manto bituminoso nero che siamo abituati a nascondere sotto le coltri dei tetti, il quale avvolge il tutto creando quella simbolicità che rende la scuola interessante per le attività che vi vengono svolte e per il quartiere che la ospita.

Fabrizio Orsini

Clover House Okazaki, Aichi, Japan
Typology: Kindergarten, Residence
Status: Completed
Site Area: 283 sq m
Building Area: 134 sq m
Total Floor Area: 300 sq m
Directors: Ma Yansong, Yosuke Hayano, Dang Qun
Design Team: Takahiro Yonezu, Yukan Yanagawa, Hiroki Fujino, Julian Sattler, Davide Signorato
Client: Kentaro Nara / Tamaki Nara
Constructor: Kira Construction Inc.
Structural Engineer: Takuo Nagai
Photography: Fuji Koji, Dan Honda

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×