14-06-2019

La facciata di alluminio fuso per il museo di Nieto e Sobejano a San Sebastian

Nieto Sobejano Arquitectos,

Roland Halbe,

San Sebastian,

Mostre, Musei,

Metallo, Cemento,

Un museo costruito in cemento ai piedi di una collina rocciosa, si snoda addossandosi dietro un antico monastero rinascimentale, è rivestito interamente di pannelli di alluminio fuso, concepiti da due artisti spagnoli



La facciata di alluminio fuso per il museo di Nieto e Sobejano a San Sebastian Un museo che si trova a San Sebastian, in Spagna, costeggia un antico monastero, appoggiandosi alla montagna con una facciata di alluminio fuso ad opera degli artisti Leopoldo Ferrán e Agustina Otero. Il monastero di San Telmo a San Sebastian è da molti anni adibito a museo per la città ed è stato oggetto di numerosi rimaneggiamenti e demolizioni. Negli ultimi anni però necessitava di un ulteriore intervento, allo scopo di dargli la completezza necessaria a ospitare le opere. La municipalità ha così deciso di affidare il progetto allo studio Nieto e Sobejano Arquitectos, i quali hanno realizzato un edificio moderno in cemento e alluminio.
Il corpo si snoda per parecchi metri, affiorando vicino alla facciata con un piccolo, ma significativo, ingresso, il cui scopo è di segnalare l’entrata. Il tutto però lasciando che il monastero restasse il protagonista assoluto della piazza. Così anche i materiali adottati per la realizzazione sono differenti da quelli che appartengono alla presenza storica, cioè la pietra locale, in quanto il cemento, il vetro e l’alluminio, che ricopre la facciata lungo tutto il progetto, creano pregevoli contrasti materici. La nuova facciata, ideata per l’occasione dagli artisti Leopoldo Ferrán e Agustina Otero, è composta da elementi regolari di alluminio fuso. Questi, grazie alla loro forma regolare ma cosparsa di fori circolari di varia dimensione, consentono alla luce e alla vegetazione, posta nei vasi alla base delle pareti, di appropriarsi del nuovo edificio in maniera controllata. Un aspetto progettuale che da vita a un'interessante mimetizzazione con la montagna che si erge a sfondo della piazza su cui si affaccia. E, poiché gli agganci alla struttura portante sono ben nascosti, i volumi ideati da Nieto e Sobejano Arquitectos non perdono la propria corposità, ma acquistano una leggerezza che contrasta in maniera seducente con il contesto, grazie al mosaico di fori che la caratterizza.

Fabrizio Orsini

Location: San Sebastián, Spain
Client: Municipality of San Sebastián
Architects: Nieto Sobejano Arquitectos, Fuensanta Nieto, Enrique Sobejano
Artistic intervention in façade: Leopoldo Ferrán, Agustina Otero
Program: Restoration of sixteenth-century convent and museum expansion
Total floor area: 11.067 m2
Project architect: Miguel Ubarrechena
Project team: Stephen Belton, Patricia Grande, Pedro Guedes, Joachim Kraft, Juan Carlos Redondo, Alexandra Sobral
Site supervision: Nieto Sobejano Arquitectos, Fuensanta Nieto, Enrique Sobejano Miguel Mesas Izquierdo
Structural engineer: N.B.35, S.L.
Mechanical engineer: R. Úrculo Ingenieros Consultores, S.A. Fire prevention consultant: 3i Ingeniería Industrial,
S.L. Photographs: Roland Halbe, Fernando Alda
Project dates:
Competition 2005, Design 2006, Completion: 2011
Construction company: U.T.E. San Telmo. Construcciones Amenabar, S.A. - Construcciones Moyua, S.L.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×