09-11-2018

CRC per la facciata della Facoltà Tecnica SDU di C.F. Moller & MOE

C.F. Møller, C.F. Møller,

Odense, Danimarca,

Istituti, Università, Dipartimenti, Edifici Pubblici, Academy, Scuole & Università, Cultural Center,

Acciaio, Metallo, Vetro,

Migliori performances energetiche per la facoltà di tecnica della Danimarca grazie alla nuova facciata in vetro e CRC (Compact Reinforced Composite)



CRC per la facciata della Facoltà Tecnica SDU di C.F. Moller & MOE La Facoltà Tecnica della Danimarca meridionale è stata ristrutturata dallo Studio C.F. Moller, così da raggiungere migliori performances energetiche grazie alla nuova facciata in vetro e CRC (Compact Reinforced Composite).
L’edificio degli anni ‘70 costruito da Krohn & Hartvig Rasmussen per la Facoltà Tecnica non rispondeva più ai requisiti energetici e necessitava di un restauro per renderla più consona alle esigenze del tempo. L’architettura brutalista in cemento che la caratterizzava oramai non c’è più, benchè i materiali scelti dai progettisti dello studio C.F. Moller e MOE Architect siano in linea con la filosofia originaria, al punto che il velo in pannelli di CRC che protegge il curtain di vetro, rende il progetto accattivante e incredibilmente in linea alle scienze che vengono studiate al suo interno. I pannelli di CRC, appositamente realizzati in uno speciale cemento bianco con fibre rinforzate, sono disegnati con fori di vario diametro per un totale di sette diverse tipologie di pannelli, questi si alternano in maniera da rendere la facciata meno seriale e più dinamica. La loro funzione schermatrice riduce del 50% l’irraggiamento solare sull’involucro di vetro che delinea i volumi degli edifici, raggiungendo così la giusta performance energetica e soddisfacendo i requisiti architettonici richiesti dal committente.
Il risultato finale raggiunto è di Classe 1 secondo il range danese BR95, quindi può considerarsi un edificio che ha un consumo minimo, un buon clima interno e un uso di materiali a basso impatto ambientale. Inoltre tiene conto del ciclo di vita dell’edificio secondo prospettive più controllabili per il futuro restauro.
E poiché i quattro istituti inseriti nell'edificio conducono ricerche di livello mondiale in vari settori, tra cui scienze dei materiali e delle costruzioni, nano-ottica, scienze ambientali e robotica, anche l’aspetto finale doveva rispondere a requisiti architettonici di pregio.

Fabrizio Orsini

CLIENT Danish Building and Property Agency and SDU Technical Faculty
Address: Odense
Size: 20000 m² (of these 6.000 m² laboratories)
Year: 2011-2015
ENGINEERING: MOE ARCHITECT – C.F. Møller
Architects
Landscape: Schønherr Landskab
Artist: Sophie Kalkau

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×