06-03-2012

Recupero, restauro, ristrutturazione e ripristino: architettura da ritrovare.

Moderno,

Gres Porcellanato,

Recupero, Stonepeak,

La ceramica grazie al suo mimetismo e al suo essere ponte fra passato e modernità si inserisce spontaneamente nei progetti di recupero architettonico, diventando una materia adatta alle nuove funzioni abitative, ma nel rispetto storico locale.



Recupero, restauro, ristrutturazione e ripristino: architettura da ritrovare.

Il patrimonio architettonico sta aumentando con lo scorrere della storia, se fino a qualche decennio fa si consideravano edifici da conservare solo quelli con una tradizione documentata, con l'evoluzione del pensiero progettuale si è capito che ogni manufatto racconta una storia e possiede delle particolarità intrinseche che lo rendono unico.
Negli ultimi anni sono molti i casi di recupero, restauro, ristrutturazione o ripristino che si sono dovuti affrontare attraversi diversi approcci progettuali, in funzione delle diverse scuole di pensiero. Partendo dai due estremi, il restauro conservativo, che fa di ogni traccia un segno da tramandare ai posteri, al recupero progettuale, che lascia la libertà di integrare con segni contemporanei un manufatto storico, nel mezzo esistono diverse metodologie di approccio alla problematica della conservazione e riutilizzo del patrimonio esistente. Vi è poi una diversificazione ulteriore da tenere in considerazione data dall'identità storica dell'edificio e dalla nuova destinazione d'uso. Tralasciando tutti gli edifici adibiti storicamente a luoghi pubblici e che quell'utilizzo hanno mantenuto anche nel restauro, esistono anche i centri storici e gli antichi cascinali, entrambi riadattati al vivere e alla cultura contemporanei; le archeologie industriali riconvertite in museo, laboratorio o loft; le malghe, i trulli, i masi riscoperti come patrimonio abitativo; e così di seguito. Inoltre ci si poterebbe addentrare fra le diversificazioni materiche con cui è costruito il patrimonio architettonico esistente alle diverse latitudini: il legno, la terra, i mattoni, le pietre, la ceramica ecc.

Il recupero, il restauro, la ristrutturazione e il ripristino sono quindi un tema attuale che si contrappone alle grandi costruzioni mediatiche, riorganizzando e rendendo aggiornato l'abitare degli spazi costruiti nella storia e per la storia. Un tramandare il sapere progettuale che continua la pratica del costruire in una sorta di eco-progettualità che diminuisce l'impatto delle nuove costruzioni, al fine di dare nuove vesti e nuovi contenuti all'esistente.
Vi è inoltre una differenza ancora più importante a monte di tutto quanto già detto, ovvero la distinzione fra i quattro approcci e l'uso tecnico-estetico delle materie per ognuno.

Il recupero prevede di essere in presenza di un'architettura ormai fetiscente o abbandonata all'incuria a cui ridare vita e destinazione d'uso, attraverso una ridistribuzione degli spazi e una rilettura delle materie storiche, il tutto in armonia con  i nuovi inserimenti. Un'operazione progettuale e stilistica che vede fra le diverse possibilità anche l'uso della ceramica come materia che unisce storia e modernità trasfigurate in una texture, come nel caso della serie Raja di Sonepeak dove la tecnica e l'immagine si unisco per dare corpo a un rivestimento atemporale.

Il restauro è un'operazione complessa che prevede una grande preparazione storico-documentaria e si muove in “punta di cesello”, al fine di evitare lo snaturamento dell'architettura su cui si interviene. Solitamente applicato a edifici dalla forte componente storica, iconografica e stilistica, vede molto spesso la conservazione quale principale operazione progettuale. Esistono casi in cui si aggiungono parti contemporanee, ma sempre evitando di interferire con la preesistenza. Anche in questo caso il gres porcellanato riesce a dare delle risposte convincenti grazie alla sua capacità mimetica, come è evidente nella serie Cottage prodotta da Stonepeak che alle sfumature discrete dei legni abbina la durevolezza della ceramica, creando superfici che riescono ad armonizzarsi con la storia.

La ristrutturazione è forse una delle pratiche più diffuse, in quanto prevede di aggiornare ai nuovi standard abitativi edifici pensati e realizzati in altre epoche, in altri tempi progettuali. L'impatto qui è di solito invasivo, ma con il nobile fine di rendere un'architettura datata un'architettura contemporanea. Diverse le esperienze di questo tipo in ogni angolo del globo, interventi, a volte di piccole dimensioni, che però salvaguardano il patrimonio catapultandolo nel divenire. Non mancano risposte da parte di Porcelaingres anche a questa pratica con diverse serie, una fra tutte Terrazzo che riproduce a tutta massa la delicatezza delle paste a base di cemento e marmo rinnovandole tecnologicamente, trasmettendo quindi il sapore della tradizione edilizia ai nuovi usi abitativi.

Il ripristino spazia su diverse tipologie di edificazioni, dalle archeologie industriali o militari ai piccoli centri abitativi abbandonati dall'emigrazione e ora rivalutati come nuovi luoghi per l'abitare, dalle architetture paesaggistiche agli strappi urbani dati da anni di sovrapposizioni. Interventi spesso privi di una documentazione storica accreditata, ma ritrovati attraverso i frammenti della cultura locale e le ricerche, quasi dal sapore archeologico, in sito. I moduli ceramici sempre più spesso, in questo caso diventano degli elementi unificatori, discreti e in armonia con il contesto, come nel caso della serie Materia 3D sempre di Stonepeak, una superficie in grado unire interno ed esterno oltre ad essere un ponte fra preesitenze e contemporaneità, elementi capaci di riuniformare l'ambiente abitativo.


AZIENDE E PRODOTTI CITATI
StonePeak Ceramics, pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato tecnico per interni ed esterni.
RAJA
COTTAGE
TERRAZZO
MATERIA 3D


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature