17-03-2015

Pavimenti e rivestimenti in gres per luoghi pubblici

Gres Porcellanato, Pietra,

GranitiFiandre,

I pavimenti dei luoghi pubblici si collocano al centro del progetto dell'opera costruita, sia per le qualità di resistenza e compattezza, in grado di risolvere molti problemi di sollecitazione e inquinamento, sia per gli aspetti estetici che definiscono l'identità sociale degli ambienti.



Pavimenti e rivestimenti in gres per luoghi pubblici Stone tile effect, GranitiFiandre porcelain tile Stone tile effect, GranitiFiandre porcelain tile

L'utilizzo del gres porcellanato per pavimenti e rivestimenti si presenta come la risposta ideale per tutti gli spazi pubblici, luoghi in cui la funzionalità delle superfici deve coesistere con gli indispensabili valori aggiunti dell'attrazione e del potere evocativo e semantico. Le piastrelle in gres porcellanato sono comunemente considerate come la migliore soluzione nei pavimenti per interni, ma le qualità intrinseche di questo particolare materiale ceramico si sposano anche perfettamente con le superfici per esterni, dove sono sempre richieste prestazioni particolari, in cui le piastrelle in gres rappresentano un aspetto nevralgico dei moderni progetti di rivestimento. Il luogo pubblico, per definizione, è un progetto che concentra in sé caratteristiche legate alla collettività e al collegamento diretto con l'esterno, a sua volta soggetto a sollecitazioni, esposizioni, inquinamenti.

Gli ambienti urbani in particolare si contraddistinguono per l'alta frequenza del calpestio pedonale e il passaggio di veicoli meccanici; la presenza di svariati agenti chimici (umidità e polvere in primis) e il contatto e la possibile abrasione con altri materiali. Le piastrelle per pavimenti esterni in gres possono risolvere e ovviare molte di queste problematiche grazie alla compattezza (non a caso è definito "a tutta massa") e soprattutto alla resistenza alle sollecitazioni, tra le quali, non ultima, la resistenza dei colori all'esposizione luminosa costante. GranitiFiandre mostra una serie di notevoli progetti di spazi pubblici (teatri, scuole e accademie, sport center, chiese, musei, multisale...) che partono proprio dalle qualità del gres porcellanato per aggiungere ulteriori significati estetici (l'aspetto semantico) ai singoli progetti.
Un passaggio formale davvero importante, che parte dall'aspetto decorativo per arrivare ad un utilizzo più architettonico del porcellanato tecnico, e di cui sono esempi: il Museo Imperiale di Londra, dove è stata utilizzata la Pietra Serena (30x30); il Centro Culturale Leòn Jimenes a Santiago (Rep. Dominicana), con Pietra Ardesia (60x30), utilizzata anche nel Centro Congressi della Fiera di Francoforte e nel centro commerciale di Laval in Canada.

Tutte queste piastrelle in gres di GranitiFiandre fanno parte della Collezione Geologica, una linea di prodotti con gradevoli venature, studiata appositamente per "garantire ottime performance sia nel residenziale che nel contract e nella grande distribuzione". Ma come accennato, un prodotto ceramico come il gres non limita le sue caratteristiche alle prestazioni derivate dalle innovazioni tecnologiche ed edilizie; le sue venature e cromie possono toccare, suggerire, approfondire o veicolare sensazioni, relazioni e condivisioni.
Sono tutti aspetti ritenuti fondamentali in ambito domestico, ma ancor di più nel contesto pubblico, dove l'atmosfera complessiva e la predisposizione "all'incontro" sono la base progettuale e il termine ultimo dell'opera pubblica: ecco come l'utilizzo delle piastrelle in gres porcellanato può quindi contribuire in modo determinante alla formazione dell'identità "sociale" del luogo.