07-06-2012

Nuove interpretazioni sensoriali del gres porcellanato

Legno, Gres Porcellanato,

Ariostea,

Immaginare una spazialità architettonica che supera ciò che viene percepito al primo sguardo è la ricerca di nuove esperienze sensoriali, come l’arte ha già certificato da tempo. Tale idea passa anche attraverso la mescolanza di forme, tecnologie e materiali diversificati, come nelle raffinate lastre in gres porcellanato di Ariostea ad effetto legno. Lo spazio percepito assume così un’inedita dimensione, frutto delle qualità esteriori ed iconiche del legno e della stabilità del gres.



Nuove interpretazioni sensoriali del gres porcellanato

Ceci n’est pas une pipe, era scritto sul celebre dipinto di Magritte del 1929. Da molti decenni le arti visive invitano a riflettere su oggetto e sua rappresentazione, cercando di superare quel che si vede e stimolando l’inconscio e l’immaginazione a creare nuove, inesplorate, suggestioni.
Il nostro occhio, abituato a interpretare immagini che rappresentano un mix di forme, simbologie e rimandi, supera oggigiorno con facilità molti passaggi intermedi e porta la nostra concentrazione unicamente sull'effetto finale (definendo l’immagine e le sensazioni che ricorderemo).
Se si considera che svariati prodotti e spazi abitativi si caratterizzano per incroci stilistici e contemporanei utilizzi di tecnologie e materiali diversi, è evidente che ricerchiamo, in misura sempre maggiore, nuove interpretazioni delle nostre esperienze sensoriali.
Particolari ed originali sono i casi in cui vi è una separazione dichiarata tra aspetto formale e materialità. Ottimi esempi sono riscontrabili nelle pavimentazioni con effetto legno di Ariostea e dal fascino dell’inedita realtà che emerge da spazi ed ambienti.
Alla finitura che richiama, alla vista e al tatto, le varianti naturali del legno (e le sue caratteristiche di calore, piacevolezza e serenità) è delegata la forza dell’esteriorità; la garanzia della sostanza è invece affidata alla resistenza e alla durevolezza del gres porcellanato.
Nello stesso ambiente si trovano così a convivere due anime in un’intersecazione progettuale che i nostri sensi interpretano come un'ulteriore e originale dimensione dello spazio abitato.


01_Passeggiata lungomare - Pietra Ligure (SV) - Arch. Roberto Aiazzi

02_Ariostea - Gres Porcellanato effetto Legno - Legni High-Tech - Rovere tundra

03_Ariostea - Gres Porcellanato effetto Legno - Legni High-Tech - Rovere decapè

04_Ariostea - Gres Porcellanato effetto Legno - Legni High-Tech - Rovere scuro

05_Residenza privata a Londra. Progetto: Duggan Morris Architects. Manser Medal (“migliore costruzione residenziale”) del Regno Unito 2011, esempio di commistione formale tra interni e giardino. Foto: James Brittain, David Grandorge

06_Musée Magritte durante i lavori di costruzione nel 2008. Place Royale, Bruxelles, Belgio

07_Ariostea - Gres Porcellanato effetto Legno - Legni High-Tech - Rovere reale

08_Casa di legno nella riserva di Gerês (Portogallo). Progetto: Carlos Castanheira + Clara Bastai, Arqtos Lda. Suggestivo scorcio di una casa in legno in cui emerge in tutta la sua forza il legame tra legno e ambiente naturale, in un’unica dimensione iconica. Foto © Fernando Guerra, FG + SG – Fotografia de Arquitectura

09_Villa privata - Amburgo

10_Ariostea - Gres Porcellanato effetto Legno - Legni High-Tech - Rovere reale


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature