18-10-2011

Il nuovo bagno: così universale, così personale

Gres Porcellanato,

GranitiFiandre, FMG Fabbrica Marmi e Graniti, Iris Ceramica,

Gli oggetti sono come muri bianchi, da interpretare secondo criteri personali, come edifici metropolitani riletti dai graffiti dei writers.



Il nuovo bagno: così universale, così personale

Dopo oltre un decennio di fotografie degli oggetti, dove le atmosfere, le luci, gli ambienti messi in scena avevano spostato l’attenzione dal prodotto all’immagine, il bagno che ci è stato proposto quest’anno al Cersaie è tornato a essere senza immagine, una stanza di strumenti da declinare nelle loro molteplici versioni dimensionali, formali, tipologiche e materiche, e totalmente nelle mani del progettista e dell’utente.
Nessuna scenografia per la collezione Axor Bouroullec, dove emergono solo le molteplici configurazioni possibili delle componenti e quanta libertà consentano. Il progetto del prodotto, la sua usabilità e l’innovazione, sono raccontati con nuova onestà dalle rubinetterie di Ritmonio, dalle vasche di Kaldewei, dai box doccia di Samo, dalle spa domestiche di Hafro, tornando a dare valore all’ergonomia e andando a soddisfare quella fascia media di prezzo (ma non di qualità e di gusto) di cui per anni si era avvertita l’assenza.

La «gestualità primitiva che prescinde dalla classe sociale o cultura di appartenenza» ha permesso a Gordon Guillaumier di disegnare con segni tanto universali i nuovi sanitari Glaze di Azzurra, come già qualche anno fa aveva fatto Paolo Schianchi con la serie di lavabi Weg per Disegno Ceramica, oggi riproposta con bacini colorati, come personalizzazioni della forma archetipica.
Avendo raggiunto livelli tecnologici tali da poter trarre ispirazione dai materiali più diversi, dal cemento, al legno, al metallo, le superfici in ceramica si potrebbero considerare come gli infiniti colori possibili delle vernici, nell’uso dei quali torna ad essere la nostra abilità di writers a fare la differenza.

Il concetto di modularità che si plasma sui desideri dell’utente è espresso da FMG Fabbrica Marmi e Graniti con le lastre Pierre de Bourgogne derivate dalle pietre estratte nella regione francese, da Iris Ceramica con le doghe di E-wood che riprogettano la ceramica secondo l’immagine e il formato del legno o da Granitifiandre che attribuisce al gres porcellanato le qualità estetiche del cemento nel maxiformato 300x150 da 3 a 6 mm di spessore.
Le libertà compositive del mondo della ceramica si avvicinano al concetto di modularità espresso da LucidiPevere con il sistema d’arredo Osmos realizzato da Glass, dove elementi standardizzati progettano spazi per hammam, docce, vasche, e ambienti bagno in generale diventando multifunzionali in ragione della loro flessibilità compositiva.

01. Graniti Fiandre, collezione Aster Maximum Mercury  www.granitifiandre.it
02. FMG Fabbrica Marmi e Graniti, lastre Pierre de Bourgogne www.irisfmg.it
03. Iris Ceramica, collezione E-wood white Active www.irisceramica.it
04. Hafro, spa domestica Rigenera
05. Samo, Cabina doccia Vis
06. Disegno Ceramica, sanitari Weg, design Paolo Schianchi
07. Axor, rubinetteria e lavabi della collezione Axor Bouroullec, design Ronan & Erwan Bouroullec
08. Azzurra sanitari Glaze, design Gordon Guillaumier
09. Ritmonio, rubinetteria Aquapassion, design Peter Jamieson; rubinetteria Fever, Ritmonio designLAB
10. Glass, sistema d’arredo per il bagno Osmos, design LucidiPevere

Mara Corradi


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×