06-09-2016

Collezioni Maximum: le potenzialità delle maxilastre in gres

Massimo Iosa Ghini,

Gres Porcellanato,

GranitiFiandre,

Le piastrelle grandi formati Maximum di GranitiFiandre, favoriscono la luminosità e l'omogeneità degli ambienti residenziali interni ed esterni, ampliando l'immagine dello spazio percepito e la creatività dei designer



Collezioni Maximum: le potenzialità delle maxilastre in gres

Le piastrelle grandi formati (o maxilastre) sono uno dei prodotti più innovativi nel mercato delle superfici. Resistenti e leggere, duttili e flessibili, rappresentano un chiaro esempio di materiale che influisce notevolmente dal punto di vista architettonico, riducendo le interruzioni dell’unità progettuale e garantendo una visione d'insieme uniforme e omogenea. Tra gli effetti positivi delle maxilastre, l'ampliamento della percezione dello spazio e della luminosità degli ambienti; la semplificazione dell'installazione, compresa la posa in sovrapposizione a pavimentazioni già esistenti; la riduzione dei vincoli progettuali e la massima libertà progettuale per i designer.

Questi effetti positivi sono evidenti nella linea Maximum di GranitiFiandre, sistema di piastrelle in gres porcellanato in formato 300x150 cm a spessore ridottissimo, disponibile in numerosi sottoformati. La versatilità di Maximum è evidente nelle molte soluzioni proposte: dagli edifici che presentano curvature alla pavimentazione interna degli yacht, fino alle facciate ventilate in cui Maximum esalta la sua leggerezza. Le potenzialità delle maxilastre sono esplorate nelle molte collezioni Maximum di GranitiFiandre: presentiamo nella gallery le linee di piastrelle in gres Woodsy, Quietstones e Venus della collezione Aster. Woodsy è la collezione di piastrelle in gres effetto legno progettate per rievocare il tepore e le sensazioni tipiche delle essenze lignee. Nelle varianti Pearl, Cream e Tobacco, Woodsy si distingue non solo per il tono, ma anche per le venature, i nodi e i particolari dettagli e, grazie alla resistenza e all'impermeabilità del gres, risulta particolarmente indicato "in ambienti bagno e zone benessere, così come in aree ad elevata densità di passaggio". 

La collezione Quietstones si distingue per la presenza di una superficie strutturata estremamente naturale e gradevole sia alla vista che al tatto. Disponibile in spessore 6 mm e nei formati extra-large 300x100, 150x100 e 100x100 cm, Quietstones rappresenta l’impegno costante di GranitiFiandre nella realizzazione di prodotti ecologici ed orientati verso le tematiche green dell'architettura. La sua superficie è infatti caratterizzata da un "effetto sorprendentemente autentico a prodotti realizzati attraverso le più evolute tecnologie produttive in ambito ceramico".Venus fa parte della collezione Aster Maximum assieme ad Uranus, Mercury e Moon, una linea di piastrelle in gres che si distingue in modo particolare per le proposte cromatiche, ispirate all’effetto spazzolato del cemento.  Le piastrelle in gres Venus sono state posate in un edificio residenziale nel paesaggio affascinante e suggestivo di Salve nel Salento, dall'arch. Massimo Iosa Ghini "in un luogo di fuga immerso nella campagna e in mezzo alla natura che, con ulivi secolari e pini marittimi, in una cornice mediterranea unica e in sintonia con il paesaggio circostante". Con una planimetria ispirata alle masserie salentine e nel pieno rispetto della vegetazione preesistente, l'abitazione è dotata di un ampio vasto living di sei metri esposto a sud forma un tutt’uno con la zona pranzo-cucina, ampie vetrate e, all'esterno, una pajara adibita a dependance e spazio di relax per gli ospiti.
 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×