18-07-2014

Aeroporti e stazioni, edifici pubblici dai pavimenti in gres porcellanato.

Gres Porcellanato, Pietra,

Ariostea,

Gli edifici pubblici costruiti per la sosta e l'attesa dei passeggeri hanno pavimenti in gres porcellanato capaci di rispondere alle diverse esigenze progettuali. L'identità di questi luoghi pubblici è costruita grazie alle caratteristiche tecniche ed estetiche del gres porcellanato.



Aeroporti e stazioni, edifici pubblici dai pavimenti in gres porcellanato.

Esistono edifici pubblici pensati per la sosta e l'attesa. Spazi a cui i progettisti stanno cercando di dare un'identità, pur essendo inseriti in contesti chiusi. Le stazioni e gli aeroporti sono quelli che più si legano a questa formula, dove in effetti vi si sosta e vi si attende, ma non vi ci si ferma mai. La progettazione di tali edifici pubblici si sviluppa così sull'interazione fra la ricerca di uno stile rivolto alla piacevolezza visiva e la mobilità di persone e mezzi.

All'interno di queste costruzioni, per lo più griffate dai maestri dell'architettura contemporanea, si estendono ampie aree rivestite dai percorsi facilitati, affiancate da strutture di vendita, atte all'intrattenimento durante l'attesa. Dal punto di vista dei rivestimenti a pavimento diventa importante quindi, quando si tracciano le linee guida della distribuzione interna degli edifici pubblici, elencare le caratteristiche che devono avere. Queste si possono dividere in due macro gruppi: tecniche ed estetiche. 

Nel primo, quello relativo alla tecnica delle superfici, si richiede che siano pavimenti di facile posa e sostituzione, antisdrucciolo e sicure, con un'ampia gamma di formati e colori, durevoli e facilmente igienizzabili. Tutte caratteristiche tipiche del gres porcellanato. Il secondo gruppo, quello estetico, richiede che i marmi, la pietra o il gres porcellanato usati per i pavimenti siano piacevoli alla vista, accostabili ad altri materiali, identificabili con un brand o un'idea di luogo, malleabili per assecondare nella forma le diverse aree, di facile mimesi e riconoscibili per non sovrastare l'intera struttura. Di nuovo caratteristiche tipiche del gres porcellanato. Diventa a questo punto facile tirare le somme e identificare questo materiale come il più idoneo per i pavimenti e i rivestimenti degli edifici pubblici di transito.



Devono essere prese in considerazione, inoltre, le dimensioni che il gres porcellanato deve rivestire negli aeroporti come nelle stazioni ferroviarie. Pavimenti per aree estese come piazze o dei lunghi corridoi, entrambi luoghi architettonici arricchiti da strutture di vendita dalle diverse identità. Allora il gres porcellanato con colore e texture, il suo lato estetico, deve uniformare lo spazio e guidare verso le uscite o gli imbarchi; mentre con le caratteristiche tecniche deve resistere all'usura, evitare cadute e presentarsi sempre pulito. Caratteristiche che un'azienda come Ariostea ha già messo in pratica attraverso i prodotti a catalogo, avendo al suo attivo diverse referenze di edifici pubblici realizzati.

L'aeroporto di Toronto in Canada, quello di Birmingham e l'Heathrow Airport di Londra, per fare alcuni esempi. Oppure le banchine delle stazioni dell'alta velocità di Napoli, quelle di Mestre Venezia o la Stazione Movicentro di Tortona, se si guarda ai mezzi su rotaia. Tutte opere di grande impegno e di risposta progettuale alle necessità di queste tipologie di edifici pubblici, in cui hanno trovato collocazione, rispondendo alle necessità sia tecniche che estetiche, diversi prodotti a catalogo in gres porcellanato. Sono state utilizzate infatti le Pietre Naturali High-Tech per le banchine delle stazioni, grazie alla loro capacità mimetica, antisdrucciolo e discreta. Mentre la collezione Tecnoporcelain, nelle sue variati Texas e Houston, ha risposto a tutte le necessità degli aeroporti. Una collezione di piastrelle per pavimenti resistenti all'usura e ricca di cromie che riesce a coprire ampie superfici, rarefacendole grazie alla sua texture granitica composta da granelli di colore a tutta massa, capaci di rompere l'uniformità delle grandi estensioni di superficie da rivestire a pavimento.


 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature