01-03-2007

Casa Italiana, Columbia University, New York
Italo Rota

Italo Rota,

Amsterdam,

Ville, Università, Academy,

riqualificazione,

Progettisti: Italo Rota, Sam White.
Località: 1161 Amsterdam Avenue, New York, N.Y. 10027, 212.854.2306.
Datazione: 1991 - 1996



Casa Italiana, Columbia University, New York<br />Italo Rota L'edificio che ospita la Casa Italiana è stato costruito alla fine degli anni '20 su progetto di McKim Mead & White, all'epoca tra i più famosi architetti negli Stati Uniti.
Ispirato al Rinascimento italiano, si trova all'angolo tra la Amsterdam Avenue e la 117th Street, al limite del Campus della Columbia University nella città di New York.
Nel 1990 la Columbia ha concesso allo Stato Italiano l'utilizzo dell'immobile come sede della Italian Academy for Advanced Studies in America e in quell'occasione è stato deciso di effettuare una completa e totale ristrutturazione.

L'edificio era stato costruito inizialmente come parte di un isolato; in seguito, abbattute le parti contigue, è rimasto isolato ma la mancanza di una riqualificazione lo ha lasciato sconnesso fisicamente e socialmente dall'ambiente circostante.
Il progetto di ristrutturazione è stato affidato nel 1991 all'architetto Italo Rota in collaborazione con l'americano Sam White dello studio Buttrick, White & Burtis.

L'Italian Academy è nata con lo scopo di favorire gli scambi tra studenti stranieri e di approfondire e diffondere i temi legati alla cultura italiana; le richieste della committenza quindi erano quelle di avere un edificio a funzioni miste che ospitasse funzioni pubbliche e private in un ambiente connotato da innovazione e design, una sede accademica funzionale che fosse anche una base per gli studenti, una casa che riflettesse il motto dell'Academy, "Pensare insieme".
Il progetto ha inteso proseguire nella trasformazione già involontariamente iniziata dell'edificio enfatizzando il carattere di "villa", particolarità rara a New York dove gli edifici hanno difficilmente più di due lati liberi: il restauro ha dato un senso all'isolamento ricreando le quattro facciate e ridisegnandone le parti mancanti per ritrovare la simmetria con il risultato di accentuare il classicismo dello stile originario.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×