1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Carlos Ferrater

Carlos Ferrater


Biografia

Nativo di Barcellona, Carlos Ferrater (1944) ha realizzato in Spagna la maggior parte delle sue opere: attivo dai primi anni Settanta, ha fondato nel 2006 l’Office of Architecture in Barcelona (OAB), assieme a Xavier Martí, Lucía Ferrater e Borja Ferrater.

Il complesso della sua opera evidenzia un percorso e un linguaggio costruttivo molto personale, a partire da “alcuni meccanismi basati sull’ordine (...) su una grande capacità di risolvere adeguatamente gli intricati spazi interni dell’edificio, grazie a un limitato repertorio di elementi formali” (Montaner). 

Molto attento alle cromie, ai dettagli e “alla geometria come strumento per creare un rapporto armonico fra elementi naturali e artificiali” (Treccani), l’opera di Ferrater può essere distinta in alcune fasi. 

Ad un periodo iniziale di formazione (a cui appartengono i complessi residenziali a Sant Just Desvern, 1974-1978), seguono le costruzioni degli anni Ottanta, con esiti di notevole spessore architettonico: l’edificio El Port (1980) e la casa Guix de la Meda (1984) entrambi a Girona; l’edificio ad appartamenti in carrer Bertràn 67 a Barcellona (1982).

Una terza fase di piena maturità porta alla produzione di opere quali il mercato comunale a Sitges (1986); il circolo nautico dell’Estartit (1991); l’Hotel J. Carlos I sempre a Barcellona (1992). 

Si tratta di costruzioni che tendono “alla sintesi e ad una maggiore semplicità” e, nel caso dell’Hotel Juan Carlos, verso accattivanti giochi scenografici.

Negli ultimi due decenni la produzione di Ferrater e del suo studio si è concentrata maggiormente verso progetti di grandi dimensioni e ad importanti infrastrutture (anche se non mancano piccole opere di stampo minimalista, soprattutto a carattere residenziale). 

A Barcellona si segnala il complesso residenziale dell’Eixample (1992); il Giardino Botanico (costruito tra il 1998 e il ‘99, ma il cui concept risale a dieci anni prima): il Palazzo dei Congressi (2000). Sempre in Spagna, Ferrater ha realizzato la Stazione intermodale di Saragozza (2003) e l’aeroporto di Murcia (2012).

Carlos Ferrater opere e progetti famosi


- Aeroporto, Murcia (Spagna), 2012
- Due appartamenti, Bilbao (Spagna), 2011
- Science Park, Granada (Spagna), 2008
- Torre Aquileia, Jesolo, Venezia (Italia), 2008
- Edifici intermodali e multimodali dell’aeroporto di Barcellona (Spagna), 2007
- Auditorio e Palazzo dei Congressi, Castellón (Spagna), 2004
- Stazione intermodale Saragozza-Delicias, Saragozza (Spagna), 2003
- Centro Servizi sociali, Barcellona (Spagna), 2003
- Giardino Botanico, Barcellona (Spagna), 1999
- Palazzo dei Congressi di Catalogna, Barcellona (Spagna), 2000
- Studi cinematografici Arruga, Sant Just Desvern (Spagna), 1997
- Centro Fitness, Barcellona (Spagna), 1996
- Scuola, Lloret, Girona (Spagna), 1996
- Casa studio, Llamapies, Girona (Spagna), 1993
- Tre complessi residenziali, Barcellona (Spagna), 1992
- Hotel Juan Carlos I, Barcellona (Spagna), 1992
- Casa Guix de la Meda, Girona (Spagna), 1984
- Edificio ad appartamenti in Bertràn 67, Barcellona (Spagna), 1982
- Edificio El Port, Girona (Spagna), 1980
- Complesso di appartamenti, Sant Just Desvern (Spagna), 1977

Sito ufficiale

www.ferrater.com

Correlati: Carlos Ferrater

Architetti più visti


Correlati

16-09-2019

I vincitori dell'Aga Khan Award for Architecture 2019

Il progetto di rivitalizzazione di Muharraq in Bahrain, l'Arcadia Education Project dell'architetto...

More...

13-09-2019

Inaugurato il Bauhaus Museum di Dessau progettato da Addenda Architects

In occasione delle celebrazioni del centenario della nascita de Bauhaus l'8 settembre è...

More...

12-09-2019

Annunciati i vincitori dei WAFX 2019 dieci progetti per il futuro

Il World Architecture Festival (WAF) 2019 si avvicina, la kermesse internazionale dedicata al mondo...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×