1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Boris Podrecca

Boris Podrecca


Biografia

Boris Podrecca (1940) nasce a Belgrado e compie studi di architettura e arti figurative a Vienna, dove apre un proprio studio nel 1980.
La sua attività di insegnamento e didattica è costante per tutti gli anni Ottanta, grazie alla docenza in molti istituti universitari (Losanna, Parigi, Filadelfia, Londra, Cambridge, Stoccarda).
Nella prima metà degli anni Novanta dirige il Seminario Internazionale di Architettura di Vienna.

Notevole anche il lavoro su molte mostre a tema, in cui è evidente l’analisi della trasfigurazione artistica. Si segnalano quelle su Carlo Scarpa a Venezia (1984), quella itinerante Joze Plecnik Architecte (1986) e soprattutto la Mostra del millennio, 1000 Jahre Österreich - Die Donau (1996).

La sua attività costruttiva si distingue per le numerose realizzazioni soprattutto a Vienna, centro nevralgico della cultura mitteleuropea, in cui nei secoli si sono sovrapposti elementi storici, etnici e sociali, anche assai diversificati.
Nel confronto tra questi stili e culture, in Podrecca emerge una sintesi progettuale che tiene conto delle teorie e degli scritti di architetti e urbanisti (Semper, Plecnik, Fabiani, tra gli altri).
"Attento osservatore della relazione tra l'architettura e il contesto storico e tra l'architettura e il suo valore tattile e materico, Podrecca ha spesso lavorato sulla trasformazione degli spazi urbani (...) e sull'aspetto tattile e percettivo dei suoi edifici, sviluppando una particolare sensibilità per la natura dei rivestimenti e per gli aspetti cromatici delle finiture" (Treccani).

Superando i possibili storicismi dei modelli di riferimento, nell’opera di Podrecca si assiste a una forte presenza della forma, alla perfezione del dettaglio tecnico, alla disposizione e la relazione diretta con l’ambiente.
In ogni suo progetto, l’intervento architettonico interagisce con l'architettura preesistente, fino a giungere a soluzioni che sono sempre funzionali al contesto e all'ambiente.
Nella monografia del 1998 a lui dedicata da Electa, l'autore Walter Zschokke afferma "Ciò che contraddistingue il suo lavoro è la capacità di adattarsi a occasioni tanto diverse. Sia che si tratti di allestire una mostra, di trasformare uno spazio commerciale, di progettare la sistemazione di una piazza in un centro storico, oppure una casa unifamiliare".

Questa versatilità, trasversale ai diversi stili, si traduce in tutto l'arco della carriera di Podrecca in una molteplicità di scelte formali, tanto da fargli dichiarare “Odio il razzismo stilistico e non penso che l’architettura si possa esprimere attraverso un solo linguaggio”.
Tali aspetti risultano evidenti soprattutto su progetti delle piazze e negli spazi pubblici, dove Podrecca interviene in modo da ristabilire la dimensione del percorso urbano.
Si ricordano in tal senso la sistemazione di piazza Tartini a Pirano (1989) e quella di piazza XXIV maggio a Cormons (1990); il rinnovo della pavimentazione e il riassetto dell'Universitätsplatz a Salisburgo (1992).
Importanti anche gli interventi realizzati a St. Pölten, Löben, Klagenfurt, Stoccarda, Spalato, Motta di Livenza, Ravenna (il parco archeologico di Teodorico) e via Mazzini di Verona.
Nel volume Offene Räume / Public Spaces Boris Podrecca, curato da Matthias Boeckl (Springer-Verlag, Vienna-New York, 2004) e dedicato alla progettazione degli spazi pubblici, viene chiesto all'architetto "se nel linguaggio usato nella progettazione delle sue piazze si possa parlare di una specificità europea".

Podrecca risponde "È difficile ridurmi ad un’immagine unica. Io amo la cultura di origine latina con il suo sole e le sue ombre o quella slavo-bizantina con l’alabastro, l’onice e la sua traslucidità, ma anche la disciplina del metodo di pensiero di origine tedesca (...) Io non mi posso ridurre in un elegante minimalista e neanche in un purista protestante” (fonte e traduzione Domus).

Tra le opere del suo studio, realizzate per lo più in centro Europa, particolare risalto hanno i numerosi centri commerciali, come i Grandi Magazzini Kika a Klagenfurt (1989); i centri vendita e showroom per Mazda; il complesso Kapellenweg a Vienna-Donaustadt (1993); gli uffici della Basler Versicherung a Vienna-Brigittenau (1993); la scuola sulla Dirmhirngasse a Vienna (1991-1994), con una passerella trasparente che collega nuovo e vecchio edificio; il centro direzionale delle Assicurazioni “La Basilese” a Vienna; il “landmark” della Millennium Tower a Vienna (1999); il centro commerciale a Leoben (2001).
 
Boris Podrecca opere e progetti famosi
 
- Austria Campus (con A. Kipar, progetto), Vienna (Austria), 2018
- Areale ferroviario (progetto), Bolzano (Italia)
- Dommuseum, Vienna (Austria), 2017
- Complesso parrocchiale Pentecoste (con M. Castelletti), Milano (Italia), 2016
- Competence Park, Salisburgo (Austria), 2016
- Centro commerciale Stadt Centrum, Merano, (Italia), 2016
- Palais Hansen, Hotel Kempinski, Vienna (Austria), 2013
- Nuova Facoltà di Medicina, Maribor (Slovenia), 2013
- Museo Nazionale della Porcellana - Adrien Dubouché, Limoges (Francia), 2012
- Punta Skala Resort, Hotel Iadera, Zara (Croazia), 2011
- Padiglione sloveno per Expo 2010, Shangai (Cina), 2010
- Vienna Bio Center, Vienna (Austria), 2008
- Neuer Platz, Klagenfurt (Austria), 2008
- Villa Petritsch, Mlini (Croazia), 2007
- Pariser Platz, Stoccarda (Germania), 2005
- Mestni Trg, Idria (Slovenia), 2005
- Piazza Vittorio Veneto, Trieste (Italia), 2004
- Villa Himmer, Maria Enzersdorf (Austria), 2002
- Restauro Museo d’Arte Moderna, Ca’ Pesaro, Venezia (Italia), 2002
- Parco di Teodorico, Ravenna (Italia) 2000
- Millennium Tower, Vienna (Austria), 1999
- Allestimento della Mostra Mastering the City - 100 years of urban planning in Europe, Nai, ­Rotterdam (Olanda), 1997
- Piazza del Municipio, Sankt Pölten (Austria), 1996
- Allestimento della Mostra 1000 Jahre Österreich - Die Donau - Eine Reise Schottenstift, Vienna (Austria), 1996
- Castello Stakorovec, (Croazia), 1998
- Biblioteca municipale, Biberbach (Germania), 1995
- Scuola, Dirmhirngasse, Vienna (Austria), 1994
- Complesso residenziale Kapellenweg, Vienna-Donaustadt (Austria), 1993
- Centro Storico e Piazza XXIV Maggio, Cormons (Italia), 1990
- Piazza Tartini, Pirano (Slovenia), 1989
- Grandi Magazzini Kika, Klagenfurt (Austria), 1989
 
Sito ufficiale
 
www.podrecca.at

 

Correlati: Boris Podrecca


Correlati

07-07-2020

I Vincitori del Premio italiano di Architettura 2020

Si è svolta il 30 giugno al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo la premiazione...

More...

06-07-2020

Mostra all'Aedes Architecture Forum: Arctic Nordic Alpine – In Dialogue With Landscape. Snøhetta

Dal 4 luglio al 20 agosto l'Aedes Architecture Forum di Berlino ospita la mostra: Arctic Nordic...

More...

03-07-2020

Dominique Coulon & associés Complesso scolastico René Beauverie a Vaulx-en-Velin

Lo studio d'architettura Dominique Coulon & associés ha progettato il nuovo complesso...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature