30-05-2018

Zero Waste Bistro a New York

Linda Bergroth,

Nicholas_Calcott,

New York, USA,

Ristoranti, Bar, Tempo Libero,

Evento, Interior Design,

Lo Zero Waste Bistro porta cibo, design e un messaggio potente alla manifestazione WantedDesign Manhattan.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Zero Waste Bistro a New York

Zero Waste Bistro a New York Lo Zero Waste Bistro porta cibo, design e un messaggio potente alla manifestazione WantedDesign Manhattan. Questa esperienza culinaria pop-up, nata dalla collaborazione tra l'Istituto Culturale Finlandese di New York e il noto Ristorante Nolla di Helsinki, esplora i temi dello spreco e della sostenibilità dei riferiti nella ristorazione.


Mentre stiamo aspettando i partecipanti al concorso Next Landmark 2018, quest’anno dedicato al mondo dell’ospitalità e della ristorazione, ecco un esempio davvero sostenibile. Si tratta dell’esperienza pop-up dello Zero Waste Bistro a New York.
Si tratta di un laboratorio di quattro giorni, nel mese di maggio, dedicato al cibo e al design, durante l’evento NYCxDESIGN. Un’esperienza culinaria, un’installazione e una serie di programmi al WantedDesign Manhattan. Zero Waste Bistro esplora i temi dell'economia circolare, dell'innovazione dei materiali e del design sostenibile. 
Presentato dall'Istituto di Cultura Finlandese di New York, senza scopo di lucro, il concept è co-curato dai designer finlandesi Harri Koskinen e Linda Bergroth. Questa location temporanea introduce la filosofia alimentare del Ristorante Nolla di Helsinki, il primo ristorante senza rifiuti della regione nordica. Il Nolla è stato aperto questa primavera dagli chef Luka Balac, Carlos Henriques e Albert Franch Sunyer, i quali prima hanno lavorato presso dei locali stellati Michelin in Finlandia, tutti animati dal desiderio di trovare delle idee in grado di rendere l'industria della ristorazione meno impattante per il pianeta. 
Se pensiamo che un ristorante medio produce oltre una tonnellata di rifiuti alla settimana, diventa un settore davvero importante dove poter introdurre i principi della sostenibilità. Sviluppando un'economia circolare e seguendo la semplice filosofia del refusing, reducing, reusing e (solamente come ultima ratio) recycling, ovvero rifiutare, ridurre, riutilizzare e solo in extremis riciclare, gli chef Nolla stanno lavorando per raggiungere un modello a rifiuti zero. 
Al Zero Waste Bistro di New York gli chef hanno presentato per i quattro giorni un menù nato “dal pensiero creativo e dal desiderio di produrre qualcosa di delizioso e autentico a partire da ingredienti locali che spesso vengono ignorati”.
Nello spazio progettato da Linda Bergroth, in collaborazione con Finnish Design Shop, non manca ovviamente il grande design finlandese, in quanto i prodotti scelti e di buon design generano meno rifiuti, perché rimangono attuali per lungo tempo e possono essere tramandati attraverso il tempo. Spiega la designer: "Ho creato una sala da pranzo come uno spazio all'interno di uno spazio, utilizzando tutti i materiali sostenibili. Il progetto è come un'installazione che funziona sia come spazio ristorante che come luogo di incontro”.
In effetti, durante i quattro giorni di WantedDesign il Zero Waste Bistro ha fatto da quinta per workshop e talk sui temi dei materiali sani, dell'economia circolare e del vivere a “zero rifiuti”, quale esempio tangibile di una sostenibilità vera.

Christiane Bürklein

Zero Waste Bistro
Quattro giorni di cibo e design al WantedDesign Manhattan
Terminal Stores: 269 11th Avenue tra la 27a e la 28a St, New York 
19-22 maggio 2018
Immagini: courtesy of Finnish Cultural Institute in New York - Nicholas Calcott
Ulteriori informazioni: http://fciny.org/zerowastebistro

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature