22-06-2021

Vincitori della 5a edizione dell'European Award for Architectural Heritage Intervention

KAAN Architecten,

Antwerpen, Belgio,

Musei,

Recupero,

Pochi giorni fa sono stati annunciati i vincitori della 5a edizione dell'European Award for Architectural Heritage Intervention, un premio biennale suddiviso in quattro categorie e con una menzione speciale per il restauro. I progetti vincenti si distinguono per la loro sensibilità, accuratezza e rispetto.



  1. Blog
  2. News
  3. Vincitori della 5a edizione dell'European Award for Architectural Heritage Intervention

Vincitori della 5a edizione dell'European Award for Architectural Heritage Intervention L'European Award for Architectural Heritage Intervention, un premio biennale organizzato dalla COAC (Associazione degli Architetti della Catalogna) e dall'AADIPA (Associazione degli Architetti per la Difesa e l'Intervento nel Patrimonio Architettonico), e patrocinato dal Ministero della Cultura del Governo della Catalogna e dal Comune di Barcellona, è giunto alla sua quinta edizione. Sta riscuotendo un grande successo presso gli architetti e il pubblico: è cresciuto del 25% rispetto al numero dei partecipanti, con quasi 300 progetti provenienti da 23 paesi dai quali sono stati selezioni 15 finalisti. 
Il premio è diventato un punto di riferimento per il restauro architettonico in Europa. Il tutto in un momento storico che sta riscoprendo il passato non solo come fonte di ispirazione per nuovi progetti ma come risorsa da poter riconnettere con la contemporaneità.
Nella categoria A) Intervento sul patrimonio costruito, la giuria ha premiato il Museo Reale delle Belle Arti (KMSKA) nella città di Anversa, Belgio, dello studio KAAN Architecten. Questa decisione si basa sulla valutazione di due aspetti in particolare: da un lato, il fatto che la complessità e la grande scala del progetto non hanno impedito di risolvere la modernizzazione dell'edificio in modo unitario e rispettoso; e, dall'altro, che la necessità di incorporare nuovi volumi non ha alterato la percezione esterna e interna del museo, pur adattandosi e adeguandosi alle nuove esigenze.
Vincitore della categoria B) Spazi Esterni, è il progetto di Plaza de la Sinagoga (Piazza della Sinagoga) a Onda, Castellón (Spagna), di El fabricante de espheras, Grupo Aranea e Cel-Ras Arquitectura, un intervento in un sito archeologico dell'XI e XII secolo classificato come bene di interesse culturale dal 1967. Questo progetto, realizzato in un sito molto degradato, mette in mostra con successo i resti che sono stati trovati -antichi palazzi arabi o le rovine di una chiesa cristiana-, mostrando la loro importanza storica urbana e riuscendo ad adattare il sito come spazio di incontro. Nella categoria C) Pianificazione urbana, ha vinto lo studio del paesaggio urbano del quartiere La Nova Esquerra de l'Eixample a Barcellona, degli architetti Sara Bartumeus, Anna Renau e Rosa Escala. Questo progetto si approccia allo spazio storico dando importanza non tanto agli edifici fisici quanto al loro negativo, alla memoria collettiva e alle relazioni generate intorno ai vuoti e ai paesaggi che vi si creano.
La categoria D) Disseminazione, è stata vinta da Verena von Beckerath. La giuria ha premiato l'idea di mettere in mostra un pezzo di storia, di come un gruppo di architetti giapponesi che hanno studiato al Bauhaus negli anni Venti abbia poi trasmesso nel proprio paese il sapere architettonico che avevano acquisito, e di come i loro studenti, nel XXI secolo, ricevano e facciano proprio un patrimonio che va oltre l'architettura stessa. La Menzione Speciale per il Restauro è un premio che, tra tutti i lavori presentati, va all'intervento che, dal punto di vista tecnico e metodologico, si è distinto maggiormente per qualità, precisione e rispetto ed è andato a due progetti: il recupero di Casa Batlló, di Xavier Villanueva, Ignasi Villanueva, Mireia Bosch e Ana Atance e l’inserimento di una nuova scala alla Torre della Chiesa di Santa María Magdalena a Matapozuelos, Valladolid (Spagna), di Pedro Rodríguez Cantalapiedra.
Tutti questi progetti, dalla prima edizione del 2013 ad oggi, sono elencati e documentati nell'Archivio Digitale del Premio, sul suo sito web, che è una risorsa aperta a tutti nella volontà di disseminare la conoscenza sul patrimonio storico.

Christiane Bürklein

5a edizione European Award for Architectural Heritage Intervention
Immagini: vedi leggende
KMSKA_KAAN Architecten © Sebastian van Damme
Torre Santa Maria Magdalena
Plaça Sinagoga © Milena Villalba 2020
TwoHouses, Filmstil
Xavier Villanueva © Casa Batlló
Tower St Maria Magdalena, ph. Pedro R Cantalapiedra
La Nova Esquerra de l'Eixample
Plaça Sinagoga © Milena Villalba
KMSKA_KAAN Architecten © Mediamixer
Salón principal planta noble © Casa Batlló
Ulteriori informazioni: https://eu-architecturalheritage.org/en/european-award

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature