21-06-2019

Rinnovo di un chalet svizzero di BUREAU

Daniel Zamarbide - BUREAU,

Dylan Perrenoud,

Ginevra, Svizzera,

case vacanze, Ristrutturazione,

Legno,

Lo studio BUREAU di Daniel Zamarbide ha realizzato a Ginevra la ristrutturazione di un tipico chalet svizzero.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Rinnovo di un chalet svizzero di BUREAU

Rinnovo di un chalet svizzero di BUREAU Lo studio BUREAU di Daniel Zamarbide ha realizzato a Ginevra la ristrutturazione di un tipico chalet svizzero. Mr Barrett’s House è la rivisitazione di un classico dell’architettura in chiave contemporanea e minimalista dalla precisione chirurgica, con un risultato dal grande impatto visivo.


Non architettura d’interni, ma architettura interna, così si potrebbe definire l’intervento dell’architetto Daniel Zamarbide di BUREAU che ha ristrutturato un piccolo chalet a Ginevra. Un progetto che è stato pensato per un utente fittizio: il sig. Barrett. Un nome che deriva dal protagonista del film di Joseph Losey Il servo. E da qui, appunto, il nome del progetto: Mr Barett’s House. La proposta architettonica, ispirata dal film, si sviluppa dall'interno e cerca di portare alle persone che abiteranno il piccolo volume intimità, ricchezza di percezione e diverse esperienze. 
Per realizzare  l'intervento BUREAU ha svuotato completamente il vecchio edificio, inizialmente diviso in un garage seminterrato e un piccolo appartamento al primo piano. Inoltre il volume sovrastante in legno, dall’aspetto tipico degli chalet svizzeri, è stato sollevato e traslato, al fine di essere rinforzato, ristrutturato e in seguito riposizionato sopra il seminterrato. 
Ora i due piani sono collegati da una serie di sezioni relativamente complesse, le quali creano all'interno del piccolo volume una particolare spazialità ricca di percezioni visive. E il tutto su di una superficie complessiva di soli 70 metri quadrati. 
L’uso estensivo del legno di betulla, quale materiale di rivestimento interno, crea un’atmosfera rarefatta, ma accogliente, proponendo una moltitudine di punti di vista, al preciso scopo di arricchire l'esperienza abitativa. Infatti gli ambienti interni sono stati ideati come palcoscenici per incentivare le dinamiche relazionali. Inoltre la loro progettazione è stata affrontata con una meticolosa cura dei dettagli, elementi molto importanti in uno spazio come questo fortemente intricato. Fra questi va menzionata la scala inserita all'interno di una delle camere ispirata  allo studio di Aby Warburg sugli indiani Hopi, tribù che abitava tradizionalmente nei pueblos. 
Diventa così chiaro che Daniel Zamarbide non ha paura di fare citazioni e riferimenti ad altre culture e lo chalet è infatti un melting pot progettuale, o meglio un’architettura consapevole delle superfetazioni presenti in ogni contesto. Allora tali interventi, pensati per strati successivi, modulano il volume originale, rendendolo unico. Da qui anche la decisione di praticare dei fori circolari nella facciata, simili a oblò, dai quali guardare il paesaggio come se si fosse in una navicella spaziale. Ma al tempo stesso sono anche un chiaro rimando al film che ha dato il nome al progetto, ovvero allo specchio rotondo che permette a Mr. Barett di controllare il suo padrone.
In fine l'aspetto tradizionale dello chalet in legno scuro, posizionato sulla sua solida base di cemento e pietra, è controbilanciato all’esterno dalla tettoia del posto auto, un chiaro riferimento all’architettura modernista dalla copertura piatta e le colonne in acciaio.
Mr. Barett’s House è un progetto che gioca con i diversi registri della tradizione architettonica per dare origine a qualcosa di sorprendente all’interno, ma senza creare tensioni con il contesto naturale e urbano in cui si inserisce: il lago di Ginevra. Insomma non lasciatevi ingannare dalle apparenze innocue di questo intervento, in quanto conferma la creatività dello studio BUREAU.

Christiane Bürklein

Progetto: BUREAU - http://bureau.ac/
Luogo: Ginevra, Svizzera
Anno: 2019
Immagini: Dylan Perrenoud

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×