08-04-2021

Ridge Oak Residence, la rinascita di una residenza modernista a Austin

Clayton Korte,

Molly Culver, Chloe Gilstrap, Jake Holt,

Austin, Texas,

Ville,

Recupero,

Lo studio di architettura e interior design Clayton Korte, il nuovo nome dello studio Clayton Little, ha firmato la ristrutturazione di una residenza "mid-century modern" degli anni Cinquanta del Novecento. L’architettura, ubicata ad Austin in Texas, era stata disegnata da Howard R. Barr, ma ora si presenta in veste rinnovata, pronta per le nuove sfide dell’abitare.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Ridge Oak Residence, la rinascita di una residenza modernista a Austin

Ridge Oak Residence, la rinascita di una residenza modernista a Austin Il quartiere Highland Park West di Austin fa parte, insieme a Balcones, di uno sviluppo urbano avvenuto tra il 1945 e il 1960 e offre viste sul centro, sulle colline e sul lago Austin, inoltre è caratterizzato da grandi alberi e un feeling rurale, nonostante la vicinanza con la city. Per la sua genesi molte case sono state progettate dai principali architetti modernisti dell’epoca. Tra queste la Ridge Oak Residence, un gioiello dell’architettura modernista, firmato dall’architetto texano Howard R. Barr, FAIA, alla fine degli anni ’40. Barr, noto per le sue realizzazioni istituzionali come la Lyndon Baines Johnson Library and Museum di Austin, l'edificio dell'ambasciata degli Stati Uniti a Città del Messico e la sede del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti a Washington, per nominare solo alcune, ha progettato anche molte residenze private.
I committenti, clienti abituali dello studio Clayton Korte, nuovo nome dello studio Clayton Little, hanno acquistato la Ridge Oak Residence dal figlio di Barr nel 2016, affidandosi così allo studio per effettuare una ristrutturazione completa e una nuova aggiunta. Un compito nelle corde dello studio Clayton Korte, che da sempre si distingue per la grande attenzione al contesto locale e alle esperienze degli utenti.
I progettisti hanno quindi rispettato il progetto originale di Barr, mantenendo sulla facciata anteriore il mattone, il rivestimento in legno e le proporzioni delle aperture. Lo stesso ampliamento ha mantenuto i soffitti alti 3,04 metri, insoliti e innovativi nel 1950, insieme al profilo sottile del tetto. Questo, in più, incorpora, in linea con la sostenibilità complessiva dell’intervento, un innovativo sistema di riscaldamento e ventilazione e una copertura meccanica.
L'aggiunta ha quindi fatto crescere quella che originariamente era una casa di 200 metri quadrati, con tre camere da letto e due bagni, a 343 metri quadrati complessivi. La nuova ala ora include una cucina, un soggiorno, una sala, una generosa camera da letto principale, un bagno e un’area guardaroba, ma al tempo stesso espande le camere da letto secondarie con dei bagni per gli ospiti. Un meticoloso lavoro di rifinitura che ha incluso anche la realizzazione del pavimento e del soffitto in listoni di quercia bianca. Si tratta del shiplap, una tipologia di tavola in legno, dal feeling rurale, comunemente usata come rivestimento esterno nella costruzione di residenze, granai, capannoni e annessi. In questo caso, comunque, pur mantenendo un’esecuzione di altissima qualità, non toglie nulla all’atmosfera accogliente che una tale tipologia di rivestimento regala agli ambienti.
Nel lavoro degli architetti di Clayton Korte il dialogo con il contesto naturale, di grande pregio, ha avuto ovviamente un ruolo primario. Ed è così che la disposizione delle nuove finestre d'acciaio a tutta altezza, posizionate nella parte posteriore, ampliano la fruizione visiva di Ridge Oak Residence, in quanto incorniciano il lago Austin, il grande Hill Country e una vista impareggiabile dell'iconico Pennybacker Bridge. 
Tutto il lavoro è stato realizzato nel massimo riguardo del verde preesistente, poiché l’ampliamento rispetta le zone critiche delle radici della grande quercia centrale da cui la residenza prende il suo nome. Infatti, ora ad accogliere garbatamente i residenti in una casa modernista c’è una nuova fondazione a sbalzo in cemento più adattata alle esigenze contemporanee.

Christiane Bürklein

Architecture: Clayton Korte
Interior Design: Clayton Korte
Art Curation: Clayton Korte
General Contractor: Burnish & Plumb
Landscape Design: David Ramert
Location: Austin, Texas, USA
Year: 2019
Photography: Molly Culver, Jake Holt, Chloe Gilstrap

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature