10-05-2019

RECS architects, Sales Center in Brasile

Recs Architects,

Brasile,

Showroom,

Lo studio di architettura italiano RECS ha progettato in Brasile, a São Gonçalo do Amarante, un edificio essenziale, quasi simbolico, quale centro vendita per un nuovo insediamento sul litorale atlantico.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. RECS architects, Sales Center in Brasile

RECS architects, Sales Center in Brasile Lo studio di architettura italiano RECS ha progettato in Brasile, a São Gonçalo do Amarante, un edificio essenziale, quasi simbolico, quale centro vendita per un nuovo insediamento sul litorale atlantico.


Lo studio di architettura RECS, con sedi a Parma, Dubai e in Brasile, ha realizzato il Centro Vendite per il nuovo insediamento Croatá, in corso di costruzione presso il comune di São Gonçalo do Amarante nello stato del Ceará, Brasile nord-orientale. Precedentemente chiamata Anacetaba, in riferimento a Aldeia dos Anacés, un popolo indigeno che vive nel comune, São Gonçalo do Amarante si trova a 55 chilometri da Fortaleza, la capitale dello stato.
La costruzione, situata all’ingresso di Croatà, città di nuova concezione all’insegna del turismo e della sostenibilità, è concepita in modo flessibile per poter essere riutilizzata, una volta esaurita la sua funzione come show room, da parte dell’amministrazione comunale.
Fedeli al significato del nome dello studio, l’acronimo Recs deriva da Re City Size, parola immaginaria, che richiama un concetto di ri-definizione, ovvero ripensare la dimensione della città. Allora anche in questo caso Recs Architects immagina lo spazio urbano come un organismo intelligente, inclusivo, vivibile, sostenibile, partecipato. Idee che vengono tradotte dai progettisti, sotto la direzione di Pier Maria Giordani e Mario Scaffardi, co-founder dello studio, attraverso un edificio essenziale, dove il significato di ogni elemento ne identifica la ragion d’essere.
Spiegano gli architetti che l’idea alla base di questo progetto, successivamente rappresentato nell’architettura, “è quella di uno spazio racchiuso tra due solai, come a ricreare una piazza coperta e riparata dal sole, un luogo fortemente pubblico nella sua concezione”
Il paramento esterno è “rotto” da sei cannocchiali visivi (sette con quello di accesso allo show room), sottolineati da ampie finestrature aggettanti verso l’esterno, che offrono punti di vista privilegiati su Croatà e che appaiono, dall’interno, come tanti schermi in cui passano video reali sulla città in costruzione.
Nel formulare e rappresentare un’idea personale, in questo caso un edificio essenziale, costruito con due soli elementi architettonici, la soletta e i cannocchiali, il progettista si assume una grande responsabilità. Che è anche un dovere, come sostiene il team di Recs: “l’architetto obbliga gli altri a vivere nella sua arte, contrariamente a pittori o scultori, per cui si deve assumere la responsabilità del suo gesto…”
Nel caso del Centro Vendite di Croatà Recs radica appunto il suo gesto nella tradizione modernista del Brasile, di cui riprende in parte anche la marcata matericità, senza però tralasciare il dialogo intenso con il contesto in cui il volume geometrico si inserisce con leggerezza. In definitiva questo padiglione si confonde tra mare e cielo e diventa una cornice architettonica che inquadra la città di Croatà in divenire.

Christiane Bürklein

Progetto: Recs archotects - https://www.recsarchitects.com/
Luogo: São Gonçalo do Amarante, Brasile
Anno: 2015
Immagini: courtesy of Recs

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×