11-11-2020

Preservare la cultura nell’Arctic World Archive

Kleinhues + Schuwerk Gesellschaft von Architekten,

Oslo, Norvegia,

Musei,

Il Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design di Oslo, allo scopo di mantenere al sicuro le preziose opere d'arte che custodisce, ha depositato una copia dell'intera collezione, composta da 400.000 oggetti, nel caveau dell'Arctic World Archive. Un archivio ubicato in una vecchia miniera sulle isole Svalbard in Norvegia.



  1. Blog
  2. News
  3. Preservare la cultura nell’Arctic World Archive

Preservare la cultura nell’Arctic World Archive Il nuovo Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design a Oslo è stato progettato da Kleinhues + Schuwerk Gesellschaft von Architekten, preferendo la dignità e la longevità dell'architettura a una costruzione iconica fine a sé stessa. Questo poiché il museo si inserisce in un contesto urbano importante e dialoga con i monumenti nella zona, quali il municipio di Oslo e la fortezza di Akershus. La caratteristica più accattivante del nuovo complesso, che aprirà le porte nel 2021, sarà la grande e luminosa sala espositiva in cima all’edificio, predisposta per ospitare mostre temporanee di importanza internazionale. A sua volta la terrazza sul tetto offrirà una vista unica sul fiordo interno di Oslo, mentre intorno al museo verranno creati nuovi spazi aperti, come la piazza davanti all'ingresso principale che sarà un luogo di incontro urbano.
Il museo dispone di una collezione importante che comprende capolavori come L'urlo di Edvard Munch, nonché opere chiave dell'arte, dell'architettura e del design nordico e internazionale. Le copie dell'intera collezione, composta da 400.000 oggetti, sono ora conservate in modo sicuro su pellicole di plastica che hanno una durata di almeno 500 anni. Queste si trovano nel caveau dell'Arctic World Archive (AWA), fondato nel 2017, in cui viene custodita un'impressionante collezione di preziosi manufatti digitali e informazioni insostituibili provenienti da tutto il mondo, in quanto hanno contribuito all’iniziativa oltre 15 nazioni. L'AWA ospita quindi manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, storie politiche, capolavori di diverse epoche (tra cui Rembrandt e Munch), scoperte scientifiche e tesori culturali contemporanei. 
Ubicato in una ex miniera di carbone, fuori Longyearbyen nell’arcipelago delle isole Svalbard presso il 78° parallelo di latitudine nord dell'equatore terrestre, si trova in una zona dichiarata da ben 42 nazioni demilitarizzata. Questo fatto, insieme alla posizione geografica, l'hanno resa una scelta perfetta per un archivio di informazioni così preziose. Inoltre, le condizioni fredde e secche del permafrost aumentano la longevità dei dati memorizzati attraverso l’uso di una tecnologia di archiviazione a lungo termine unica nel suo genere, sviluppata da Piql AS e progettata per durare secoli, garantendo così una futura e continua accessibilità.
Non va dimenticato che proprio qui, a Longyearbyen, lo studio di architettura Snøhetta ha progettato un centro visitatori per la conservazione dell'Artico chiamato The Arc, facendo riferimento alla posizione e alla funzione che svolge quale archivio per la memoria del mondo. Questo centro visitatori (link Agnese), commissionato da Arctic Memory AS, presenterà i contenuti del Svalbard Global Seed Vault, il più grande deposito sicuro di semi al mondo, e dell'Arctic World Archive, il caveau che mira a preservare il patrimonio digitale mondiale, ai quali si sono aggiunte il giorno 21 ottobre 2020 le opere del Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design di Oslo. 
Purtroppo, va ricordato che l'Artico e soprattutto le Svalbard, a causa dell’emergenza climatica, si stanno riscaldando più velocemente del resto del mondo, sorprendendo quanto previsto durante la progettazione. Insomma, il clima sta cambiando drasticamente e i gestori del caveau stanno prendendo precauzioni, tra cui lavori importanti per impermeabilizzare il tunnel lungo 100 metri nella montagna, nonché scavare trincee sul fianco della montagna per incanalare l'acqua proveniente dal ghiaccio fuso e dalla pioggia. Il tutto per “proteggere la memoria del mondo”, come si legge sul portale d’accesso all’archivio.

Christiane Bürklein

Project: Arctic World Archive
Location: Svalbard, Norway
Year: 2017
National Museum of Art, Architecture and Design in Norway
Project: Kleinhues + Schuwerk Gesellschaft von Architekten
Location: Oslo
Year: 2021
Images: see captions

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature