03-06-2019

Prague Brutally Beautiful

Tomáš Souček, Filip Šlapal, BoysPlayNice , Petr Polák,

Praga,

Architettura e Cultura,

Recupero, Fotografia,

Una celebrazione dell’architettura brutalista di Praga, costruita tra il 1969 e il 1989.



  1. Blog
  2. Landscaping
  3. Prague Brutally Beautiful

Prague Brutally Beautiful Una celebrazione dell’architettura brutalista di Praga, costruita tra il 1969 e il 1989. Questa è la ricerca di un gruppo di fotografi cechi atta a creare una mappa di tali edifici a rischio demolizione nella capitale della Repubblica Ceca.


Conosciamo bene le reazioni ambivalenti di fronte agli edifici brutalisti e ne parliamo spesso sulle pagine del blog. Una situazione che si fa ancora più difficile nei paesi dell’Est Europea, dove queste architetture sono anche simbolo della dominazione russa. Un capitolo particolarmente doloroso a Praga, capitale della Cecoslovacchia e ora della Repubblica Ceca, in relazione agli eventi della Primavera Praghese del 1968.
Nonostante tutto questo si sta diffondendo il pensiero che non sia giusto far scomparire gli edifici legati al periodo dal 1969 al 1989 come se niente fosse. Una riflessione che si è fatta più consistente da gennaio 2014, in occasione della demolizione dell’Hotel Praha, costruito all’epoca per ricevere i grandi capi comunisti e le delegazioni internazionali, ma al tempo stesso un simbolo di quella stessa epoca.
I critici della demolizione hanno iniziato a porre delle domande, ovvero se è possibile togliere l’etichetta di “architettura comunista” a quegli edifici rappresentanti il “governo monopartitico” dell’allora Cecoslovacchia socialista. E da tutto ciò capire se è possibile apprezzare il valore architettonico, artistico e storico-sociale di tali edifici, gli stessi che hanno avuto un ruolo importante nel tessuto urbano.
Dalla caduta del comunismo in Cecoslovacchia la gente ha cercato di trovare un modo per affrontare questo tipo di architettura. La prima reazione è stata quella di eliminare i resti, demolirli, ridipingere o almeno rinominarli. La mancanza di protezione di questi edifici e installazioni ne ha fatto un semplice bersaglio. Costruzioni di valore architettonico sono state rimosse dallo spazio urbano, senza un'adeguata sostituzione. 
Ma qualcosa sta cambiando, in quanto queste architetture stanno riscuotendo l'attenzione del pubblico che per molto tempo li ha considerati brutti. La stessa società inizia a realizzare la loro bellezza originale e il coraggio con cui sono stati progettati. Forse un'altra ragione è che l'architettura contemporanea non offre altre interessanti alternative a Praga. In ogni caso, il tempo trascorso dalla loro costruzione permette ora di valutarli con la mente più lucida e di valorizzarne gli aspetti prima nascosti.
Questi edifici brutalisti infatti possono essere considerati, da parte di personalità illustri, anche opere interessanti e audaci. Infatti tendiamo a dimenticare molto del nostro passato e queste architetture, con la loro presenza, non lo permettono, in quanto fanno parte della nostra memoria collettiva. Essi raccontano del passato, la cui conoscenza è fondamentale per costruire un futuro che possa evitare gli stessi errori. Che poi si possa pensare e sostenere criticamente che queste architetture siano “brutalmente belle” è un’altra cosa. Ma certamente la ricerca fotografica dal titolo “Prague Brutally Beautiful: Exceptional buildings constructed in Prague between 1969 and 1989” a opera di un gruppo di fotografi della Repubblica Ceca, crea una mappatura degli edifici brutalisti di Praga. Il suo scopo? Mostrare, ora anche attraverso un volume, quanto si rischia di perdere o cosa sia già andato perduto.

Christiane Bürklein

Libro: Prague Brutally Beautiful: Exceptional buildings constructed in Prague between 1969 and 1989.
Edito da Scholastika, 2018
Fotografie di Tomáš Souček, Petr Polák, Filip Šlapal, BoysPlayNice
Immagini: vedi leggende
00_Petr_Polak_PZO_Centrotex_full.jpg
02_Tomas_Soucek_Palace_Of_Culture_full.jpg
03_Tomas_Soucek_Federal_Assembly_Building_full.jpg
04_Petr_Polak_House_Of_Dwelling_Culture_full.jpg
09_Filip_Slapal_New_Scene_Of_The_National_Theatre_full.jpg
18_Petr_Polak_House_Of_Dwelling_Culture_full.jpg
21_Boys_Play_Nice_Parkhotel_full.jpg
30_Boys_Play_Nice_Pyramida_Hotel_full.jpg
32_Petr_Polak_Hadovka_full.jpg
35_Petr_Polak_South_City_Housing_Estate_full.jpg
48_BoysPlayNice_Project_Institute_full.jpg
57_Filip_Slapal_Transgas_full.jpg
61_Scholastika_Prague Brutally Beautiful_Book_full.jpg

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×