20-11-2020

Nuovo istituto di ricerca green grazie alla donazione di Emilio Ambasz al MoMA

Emilio Ambasz,

New York, USA,

The Emilio Ambasz Institute for the Joint Study of the Built and the Natural Environment, questo il nome del nuovo Istituto, dedicato allo studio congiunto del costruito e dell'ambiente naturale, che avrà sede nel campus del MoMA di Midtown Manhattan all'interno del Dipartimento di Architettura e Design. Un progetto che nasce da una donazione del famoso designer e architetto Emilio Ambasz: il “messia” dell’architettura green.



  1. Blog
  2. News
  3. Nuovo istituto di ricerca green grazie alla donazione di Emilio Ambasz al MoMA

Nuovo istituto di ricerca green grazie alla donazione di Emilio Ambasz al MoMA Il MoMA di New York ha annunciato la fondazione di The Emilio Ambasz Institute for the Joint Study of the Built and the Natural Environment, ovvero dell'Istituto Emilio Ambasz per lo studio congiunto del costruito e dell'ambiente naturale. Un progetto che prende il via grazie a una generosa donazione dell’architetto e designer Emilio Ambasz, da decenni sostenitore del MoMA, considerato il “messia dell’architettura green”. Un’iniziativa nata dalla convinzione di Ambasz che “dobbiamo concepire un'architettura che sia l'incarnazione di un patto di riconciliazione tra natura e costruzione.” 
Gli obiettivi dell’istituto sono quelli di favorire il dialogo, promuovere la conversazione e facilitare la ricerca in merito al rapporto tra costruito e ambiente naturale, rendendo visibile e accessibile ai visitatori del Museo l'interazione tra architettura ed ecologia. Il tutto attraverso una serie di programmi curatoriali, iniziative di ricerca, nonché sottolineando l’impellente necessità di una ricalibrazione ecologica del mondo. 
In particolare, l'Istituto Ambasz si concentrerà sulle iniziative digitali, sia per far progredire una conversazione globale su di un tale tema cruciale, quanto per garantire che l'Istituto raggiunga un pubblico diversificato. Quest’ultimo, che avrà sede nel campus del MoMA di Midtown Manhattan all'interno del Dipartimento di Architettura e Design, studierà in particolare gli approcci creativi al design a tutte le scale dell'ambiente costruito (edifici, città, paesaggi e oggetti), al fine di procedere verso un futuro ecologico e una giustizia ambientale.
"Siamo immensamente grati a Emilio Ambasz per questo generoso dono", ha detto Glenn D. Lowry, il David Rockefeller Director del MoMA. "In qualità di visionario nel campo della bioarchitettura, Emilio è da anni alla guida dell'iniziativa sui temi dell'architettura e dell'ecologia. L'Istituto Ambasz servirà senza dubbio a portare avanti l'importante lavoro che sia lui che il Museo d'Arte Moderna hanno svolto sul campo e non vedo l'ora di affrontare questi temi cruciali".
La fondazione dell'Istituto Ambasz offre quindi al MoMA un'importante opportunità di continuare la sua leadership globale sui temi della sostenibilità, celebrando e coltivando, al contempo, una più profonda comprensione pubblica dell'architettura e del design. Opportunità di ricerca e una varietà di programmi, fra cui conferenze pubbliche e simposi, molti dei quali online, riuniranno e stimoleranno conversazioni tra esperti e pubblico.
"I temi dell'ecologia e la crisi climatica in corso sono le sfide più urgenti del nostro tempo, non solo per architettura, ma per l'umanità nel suo complesso", aggiunge Martino Stierli, The Philip Johnson Chief Curator di Architettura e Design al MoMA. "Sono entusiasta che con il nuovo Istituto Ambasz al MoMA, il Dipartimento di Architettura e Design sarà in una posizione unica per dare forma al discorso e favorire il necessario cambiamento nel campo del design verso un futuro più equo ed ecologico”.
Va infine ricordato che Emilio Ambasz, nato in Argentina, membro onorario dell'American Institute of Architects e International Fellow del Royal Institute of British Architects, ha recentemente ricevuto il suo quarto riconoscimento ADI, ovvero il Compasso d’oro alla carriera internazionale quale ideatore di progetti di architettura e prodotto. Nei prossimi anni il MoMA organizzerà e presenterà una grande mostra incentrata sull'emergere dell'architettura verde e su come il lavoro di Ambasz abbia influenzato questo campo innovativo.

Christiane Bürklein

The Emilio Ambasz Institute for the Joint Study of the Built and the Natural Environment
New York, USA
Year: 2020
Images: see captions
1 - Emilio Ambasz. ACROS Fukuoka, Fukuoka City, Japan, 1990. Photo credit: I. Watanabe
2 - Emilio Ambasz. Casa de Retiro Espiritual, Córdoba, Spain, 1979. Photo credit: M. Alassio
3. - SITE, James Wines. Highrise of Homes, project (Exterior perspective). 1981. Ink and charcoal on paper. 22 x 24″ (55.9 x 61 cm). Best Products Company Inc. Architecture Fund. The Museum of Modern Art, New York.
4 - Emilio Ambasz. ACROS Fukuoka, Fukuoka City, Japan, 1990. Photo credit: I. Watanabe
5 - Emilio Ambasz. Casa de Retiro Espiritual, Córdoba, Spain, 1979. Photo credit: M. Alassio
6 - Photo credit G. Porcarelli

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature