22-09-2020

Mostra State of Extremes al Design Museum Holon

Ron Arad Architects, Aric Chen, Maya Dvash,

Elad Sarig,

Holon. Israele,

Musei, Mostre,

Mostra,

Nel 2010 il Design Museum Holon in Israele, progettato dall’architetto Ron Arad, è stato inaugurato con The State of Things, una mostra internazionale che presentava il design come un paesaggio di oggetti. Dieci anni dopo, State of Extremes descrive invece un mondo che è cambiato e con esso il design e la pratica della disciplina.



  1. Blog
  2. Design
  3. Mostra State of Extremes al Design Museum Holon

Mostra State of Extremes al Design Museum Holon Progettato dall'architetto Ron Arad, il Design Museum Holon è stato inaugurato nel marzo 2010 e grazie al suo aspetto materico e inusuale è subito diventato un nuovo landmark. L'istituzione del Design Museum Holon è infatti parte della rigenerazione urbana che mira a trasformare la città di Holon in un epicentro della cultura e dell'educazione. Nell'ultimo decennio, questo sobborgo industriale di Tel Aviv, ha introdotto una serie di iniziative edilizie, lanciato festival culturali, aperto nuovi musei e inserito installazioni di arte urbana, il tutto arricchendo la vita cittadina.
Oltre a proporre il design quale catalizzatore della trasformazione urbana, gli obiettivi principali del Design Museum Holon sono quelli di ispirare e sfidare la comunità del design, ma soprattutto la percezione che il pubblico ha di questa disciplina e del modo in cui influenza la loro vita. Così per l’apertura del museo nel 2010 è stata realizzata la mostra The State of Things, la quale presentava più di 100 oggetti che riflettevano collettivamente le questioni relative alla pratica, al consumo e all'impatto culturale del design internazionale contemporaneo. Ed è così che, spaziando dai manufatti comuni per la casa alle tecnologie per migliorare e salvare la vita, gli oggetti di quella mostra rivelarono la stessa ingegnosità e qualità poetica che si ritrova nell’edificio di Ron Arad che li ospita. 
Oggi, dieci anni dopo, State of Extremes descrive invece un mondo che è cambiato, e con esso, il design e la sua pratica. Raramente un titolo è stato più azzeccato, in quanto viviamo in uno stato estremo: da un lato le condizioni meteorologiche, quale risultato del cambiamento climatico, con inondazioni, siccità, temperature record e incendi senza precedenti, mentre dall’altro ideologie e posizioni politiche estreme sono amplificate dai media e dalla cassa di risonanza di Internet, polarizzando così le società già infiammate da disuguaglianze e crescenti risentimenti estremi. Inoltre, la scienza, la tecnologia e l'immaginazione umana stanno aprendo nuove possibilità in grado di porre domande esistenziali in merito a cosa significhi essere umani, cosa sia naturale e artificiale e come potremo adattarci alle "nuove normalità" di cui non comprendiamo ancora tutte le implicazioni. Gli estremi, dopo tutto, sono relativi: quanto oggi sembra estremo, domani può diventare routine.
La mostra State of Extremes, a cura di Aric Chen e Maya Dvash (Chief Curator del Design Museum Holon), accompagna così i visitatori attraverso oltre 70 opere, esplorando un mondo di estremi sociali, politici e ambientali. E lo fa articolandosi in cinque categorie: Spiraling, Extremer, Polarization, New Normals e Extreme Lab. Si tratta di installazioni, oggetti, proposte speculative e video che mirano a rivelare, criticare, resistere, mitigare, nonché, in alcuni casi, a esacerbare gli estremi e i meccanismi che li spingono. Quando il Design Museum Holon ha inaugurato la mostra, a fine 2019, non si sapeva quanto queste opere sarebbero state di attualità nella situazione globale che ci avrebbe tutti coinvolti da lì a poco. 
In un momento in cui le nostre tecnologie, le strutture di potere e il nostro impatto sul pianeta stanno generando scenari sempre più estremi, la mostra allestita nell’iconico Design Museum Holon vuole mandare, attraverso questa mostra, un segnale inteso come un invito alla moderazione.

Christiane Bürklein

Mostra State of Extremes
a cura di Aric Chen e Maya Dvash (Chief Curator del Design Museum Holon)
dal 12 dicembre 2019 al 31 ottobre 2020
Design Museum Holon, Israele
Immagini: Elad Sarig
Ulteriori informazioni: http://www.dmh.org.il/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature