25-03-2016

Mostra Garden City Mega City con WOHA

Bangkok, Singapore,

Grattacielo, Ville, Hotel, Biennale di Venezia,

Mostra, Biennale di Venezia,

Una mostra da non perdere al Skyscraper Museum di New York: GARDEN CITY MEGA CITY: Rethinking Cities for the Age of Global Warming.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Mostra Garden City Mega City con WOHA

Mostra Garden City Mega City con WOHA Una mostra da non perdere al Skyscraper Museum di New York: GARDEN CITY MEGA CITY: Rethinking Cities for the Age of Global Warming. Un occasione per approfondire l'opera dello studio WOHA che da decenni si distingue con le sue creazioni verticali eleganti e sostenibili.



Come rispondere alle sfide delle mega-città come quelle asiatiche? Sfide che non solo riguardano la qualità di vita degli abitanti, degli edifici e delle metropoli stesse, ma che influiscono sul bilancio ambientale del nostro pianeta, sempre più segnato dagli effetti del riscaldamento globale.



Lo studio di architettura WOHA di Singapore è noto per un approccio progettuale che aspira a un futuro “biofilo” (espressione coniata da Erich Fromm ed elaborato poi da E.O. Wilson), dove strutture a torre si evolvono in armonia con ecosistemi nativi e le comunità urbane. 



Allo Skyscraper Museum di New York possiamo così ammirare, fino al 4 settembre, le risposte di WOHA all'offerta di spazi abitativi di qualità rispetto alla crescente popolazione dei grandi agglomerati urbani dell'Asia, senza compromettere ulteriormente il già precario equilibrio del nostro pianeta.



WOHA propone e realizza quindi delle torri tropicali, abbracciate dal verde, villaggi verticali con sky garden e parchi in altezza che rispondono, con scelte mirate, al clima e alle esigenze locali dove l'80% della popolazione alloggia in strutture verticali. Il tutto per una città sì ad alta densità ma possibilmente verde.





In mostra si trovano: la proposta visionaria per Duxton Plain del 2001; Oasia Downtown, una torre ufficio dove ogni piano pare essere una veranda verde e che sarà completata quest'anno; il famosissimo PARKROYAL on Pickering  del 2013, l'albergo con uffici per un nuovo paesaggio urbano a Singapore; lo Sky Forest City Tower; il prototipo per lo Sky Resort Hotel; l'appena completato SkyVille @ Dawson quale esempio di housing pubblico strutturato in 3 torri; Stacked Garden Boutique Offices; The Met a Bangkok in Thailandia del 2009 per una torre residenziale, dove godere del clima tropicale senza climatizzazione; il Tropical Urban Business Park a Penang, Malaysia; la Vanke Cloud City a Shenzhen in Cina; l'idea della Permeable Lattice City del 2011 e la Vertical Stacked City sempre a Shenzhen, quale villaggio verticale a ventilazione naturale che raggruppa interi compound di uffici, negozi e attività. 



Le riposte di WOHA affascinano grazie al loro grande appeal visivo che non è fine a se stesso, ma guarda alla conservazione della biodiversità tropicale per luoghi dove abitare, nonostante le contingenze, risulti comunque piacevole.
Incontreremo i fondatori di WOHA alla Biennale di Venezia con la mostra “Fragments of an Urban Future” a Palazzo Brembo.

Christiane Bürklein

Mostra: GARDEN CITY MEGA CITY: Rethinking Cities for the Age of Global Warming, WOHA
Date: dal 23 marzo al 4 settembre 2016
Luogo: The Skyscraper Museum, New York
Ulteriori informazioni: www.skyscraper.org
Immagini: Courtesy of WOHA, Photography: Patrick Bingham-Hall -  Rendering: WOHA