29-09-2020

Lufa Farms, produrre frutta e verdura a km0 a Montreal

Lauren Rathmell, Mohamed Hage,

Montréal, Canada,

Salute & Benessere,

Paesaggio,

Nelle Lufa Farms di Montreal, fondate nel 2009 da Lauren Rathmell e Mohamed Hage, le verdure sono prodotte secondo i cinque principi dell’agricoltura responsabile: non utilizzare nuovi terreni, ricircolare l'acqua, conservare l'energia, ridurre gli sprechi e utilizzare i biocontrolli al posto dei pesticidi sintetici. Le quattro serre coprono il fabbisogno alimentare del 2% degli abitanti di Montreal.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Lufa Farms, produrre frutta e verdura a km0 a Montreal

Lufa Farms, produrre frutta e verdura a km0 a Montreal Quando si pensa alle serre viene subito in mente l’Olanda con le sue sterminate distese coperte di vetro. Eppure, le serre commerciali urbane più grandi del mondo e collocate sui tetti si trovano a Montreal. Si tratta di Lufa Farms, un’azienda fondata da Lauren Rathmell e Mohamed Hage nel 2009 con l’obiettivo di creare un sistema alimentare migliore, coltivando il cibo in modo sostenibile sui tetti delle città e in collaborazione con centinaia di agricoltori e produttori alimentari. Il tutto ovviamente per fornire cibo fresco, locale e responsabile attraverso un proprio Marketplace online. Una strategia vincente in questi tempi pandemici, in quanto molte persone hanno scelto di effettuare la spesa online. Sono oramai settimanalmente 20.000 i cestini personalizzati consegnati presso i punti di raccolta in tutto il Quebec, oppure direttamente alle porte dei clienti.
Per raggiungere un tale obiettivo, la prima serra commerciale sul tetto è stata realizzata nel 2011 e altre tre si sono aggiunte nel 2013, nel 2017 e l’ultima quest’anno. All’interno di queste vengono coltivate dozzine di ortaggi, verdure ed erbe idroponiche, seguendo un sempre più elevato standard di sostenibilità e ingegnosità tecnica. Infatti, tutte le serre di Lufa Farms funzionano seguendo i cinque principi di agricoltura responsabile: non utilizzare nuovi terreni, ricircolare l'acqua, conservare l'energia, ridurre gli sprechi e utilizzare i biocontrolli al posto dei pesticidi sintetici. In particolare, con il sistema idroponico le piante sono coltivate in un substrato di fibra di cocco, quindi a circuito chiuso. Un sistema che permette di evitare il dilavamento, ovvero una delle fonti primarie di inquinamento agricolo, sia nell'agricoltura biologica che in quella convenzionale.
Da agosto di quest’anno, inoltre, è entrata in funzione a pieno ritmo anche la quarta serra di Lufa Farms, la quale presenta una superficie maggiore rispetto alle altre tre messe insieme: la sua estensione è quasi come 3 campi da calcio, ovvero 15.200 metri quadrati. Racconta a tal proposito Mohamed Hage, co-fondatore e CEO di Lufa Farms: "Questa serra sul tetto raddoppia la nostra capacità di crescita e ci permetterà di alimentare il 2% di Montreal con verdure fresche e locali. È un incredibile passo avanti per un'agricoltura urbana iper-locale e sostenibile”
Dal punto di vista architettonico la quarta serra commerciale ripropone un tetto industriale nel quartiere di Saint-Laurent, quindi il cibo viene prodotto appunto dove la gente vive e in modo sostenibile. Dotata di vetro a doppia lastra, due serie di schermi a risparmio energetico, per un isolamento migliore, ed essendo perfettamente integrata con l'edificio sottostante, fornisce un vantaggio termico a entrambe le strutture. Inoltre, cattura l'acqua piovana per alimentare il sistema di irrigazione a circuito chiuso, così come i rifiuti vengono riciclati con un sistema di compostaggio in loco. Una tale soluzione consente di coltivate melanzane e più di dieci varietà di pomodoro e senza l'uso di pesticidi sintetici. 
La presenza delle serre è infine avallata anche dall’amministrazione locale, in quanto grazie a esse si sostengono sane abitudini alimentari e permettono di lottare contro le isole di calore nel distretto di Saint-Laurent, dove oltre il 70% della superficie è destinata ad attività industriali e commerciali.
Speriamo che l’esempio di Lufa Farms faccia proseliti anche in altri luoghi, promuovendo una nutrizione responsabile a km0 che fa bene sia alla città e che ai suoi cittadini, creando pure nuovi posti di lavoro green.

Christiane Bürklein

Project: Lufa Farms
Location: Montreal, Canada
Year: 2020
Images: Courtesy of Lufa Farms

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature