03-02-2022

Kengo Kuma, Retail Pavilion per Amanpuri, Phuket

Kengo Kuma,

Phuket, Thailand,

Showroom,

Ad Amanpuri in Thailandia, il Retail Pavilion dell’architetto giapponese Kengo Kuma sorge sulla costa andamana di Phuket. Si tratta della prima proprietà della catena alberghiera Aman, realizzata 32 anni fa, di cui la nuova aggiunta segue la medesima filosofia a favore di un turismo sostenibile e rispettoso del luogo in cui sorge.



  1. Blog
  2. News
  3. Kengo Kuma, Retail Pavilion per Amanpuri, Phuket

Kengo Kuma, Retail Pavilion per Amanpuri, Phuket Spesso ci occupiamo di turismo sostenibile, proponendo esempi virtuosi di approcci aziendali e architettonici a un modo più rispettoso di soggiornare, soprattutto nei confronti dell’impatto ambientale e sociale delle strutture ricettive. Un buon esempio di un tale approccio è sicuramente la catena Aman di cui abbiamo già presentato diversi resort, dall’Indonesia agli Stati Uniti, fino alla Cina.
Da qualche tempo le proposte di Aman si stanno ampliando ed è nato il desiderio di sviluppare il concetto di vendita al dettaglio. La prima realizzazione in tal senso si trova proprio nel luogo in cui Aman iniziò il suo viaggio, ovvero ad Amanpuri, aprendo 32 anni fa le sue porte sulla costa andamana di Phuket. Così ora nell’impressionante nuovo Retail Pavilion, progettato dall’architetto giapponese Kengo Kuma, gli ospiti possono acquistare una curata selezione di articoli, creati in esclusiva per Aman, attraverso collaborazioni esclusive con rinomati artisti e designer locali e internazionali.
L’architetto Kengo Kuma spiega con queste parole l’idea dietro alla nuova architettura di ampliamento al resort: "Come sede originale dell'esperienza Aman, famosa in tutto il mondo, Amanpuri porta con sé una tradizione storica e un'eccellenza profondamente radicata che è ancorata al senso del luogo. La nostra idea si basa sul leitmotiv dei ritmi ripetuti nei tetti, mentre rafforza le connessioni con la natura circostante. Il nostro design per il Retail Pavilion è sia familiare che nuovo, e speriamo che la sua scala e integrazione nel contesto trasmetta il nostro rispetto per ciò che ci ha preceduto e l'entusiasmo per il futuro di Aman”.
Infatti, non va a dimenticato che si è innestato in un resort disegnato nel 1989 dall’architetto Ed Tuttle, consistente in una serie di piccole strutture con tetto a falda, collegate da sentieri a gradini, ovviamente all’insegna dell’ospitalità diffusa. La proposta di Kengo Kuma parte quindi dall'intimità e dalla scala umana, punti in comune tra l’architettura tailandese e giapponese. Mentre scolpire il tetto è stata la soluzione per creare intimità e favorire il dialogo con il contesto. 
Nel dettaglio, ha combinato due sistemi strutturali, uno in legno lamellare incrociato e l’altro in acciaio, con partizioni in vetro, al fine di creare ambienti interni dall’illuminazione naturale raccordata alla luce mediata dal fogliame delle foreste. I tetti stratificati si dissolvono così nell’ambiente lussureggiante e le tegole scure assorbono la luce del sole. In un certo senso il tetto sembra nascere dal terreno in pendenza, svettando con il punto più alto a 9 metri fuori terra. Un’altezza che regala allo spazio commerciale, totalmente privo di sostegni al suo interno, un’atmosfera quasi museale. Infine, il nuovo Retail Pavilion ad Amanpuri diventa un ampliamento non solo architettonico ma esperienziale, grazie soprattutto a tanta spazialità davvero speciale.
Si prospettano ulteriori collaborazioni tra lo studio Kengo Kuma and Associates e Aman, sia per l’oggettistica che per nuove architetture. Siamo curiosi di vedere l’evoluzione di un tale connubio.

Christiane Bürklein

Project: KKAA Kengo Kuma and Associates
Location: Phuket, Thailandia
Year: 2020
Images: courtesy of AMAN