15-07-2020

Installazione INFIELD di Linda Tegg a Stoccolma

Andy Liffner, Linda Tegg,

Johan Dehlin,

Stoccolma, Svezia,

Installazione,

Paesaggio, Evento,

Per l’estate 2020, l'artista australiana Linda Tegg ha trasformato l’area ingresso dell’ArkDes, il centro nazionale svedese per l'architettura e il design a Stoccolma. Il parcheggio asfaltato è così diventato un prato caratterizzato da una grande biodiversità. Uno spazio verde, pieno di vita, da condividere fino a settembre.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Installazione INFIELD di Linda Tegg a Stoccolma

Installazione INFIELD di Linda Tegg a Stoccolma Quando Kieran Long, direttore di ArkDes, il centro nazionale svedese per l'architettura e il design a Stoccolma, aveva invitato l'artista australiana Linda Tegg a trasformare Exercisplan, l'area fuori dalle porte di ArkDes, ipotizzava un luogo da condividere con le migliaia di visitatori e turisti che ogni estate raggiungono il museo per godersi arte e architettura. Ma nel frattempo molte cose sono cambiate: il Covid-19 ha diminuito il numero di visitatori.
L’opera Infield di Linda Tegg però è stata concepita prima della pandemia ma, prosegue Kieran Long “come tutte le buone opere d'arte, ha assunto nuovi significati con lo svolgersi degli eventi. Suggerisce, per esempio, come potrebbe essere lo spazio pubblico senza gli esseri umani, guarda persino avanti alla città "re-naturalizzata", dato che la pandemia limita il nostro movimento e ci rende paranoici nei confronti dei nostri concittadini. Ma Infield è anche un prato vivente, un luogo di vita animale e vegetale diversificato, e funziona, persino con il distanziamento sociale, come un luogo pubblico di riposo e di riflessione. È anche un'opera che pone domande profonde sul futuro dello spazio pubblico in Svezia in un momento in cui questa riflessione assume una rilevanza particolare.
L’installazione verde Infield di Linda Tegg è basata sulle piante che si trovano nei campi svedesi, prati circoscritti spesso adiacenti a una fattoria. Qui il bestiame concimava i campi da cui proviene il fieno. Si tratta di un ciclo naturale che ha dato origine a un'enorme biodiversità. Se un campo viene abbandonato, la natura prende il sopravvento e la terra coltivata presto ritorna alla foresta, ma oggi in Svezia rimane solo un piccolo numero di tali habitat incontaminati.
Da una tale riflessione Infield, composta da sessanta diverse specie di piante originarie e rappresentative della Svezia, è un'installazione che esplora il rapporto tra l'uomo e la natura. Infatti, troppo spesso, in particolare in città, la natura viene ancora ammessa solo quale eccezione, come scrisse il famoso paesaggista francese Gilles Clément. L’installazione combina quindi molteplici prospettive: arte, scienza, orticoltura e le piante stesse. Così, attraverso la realizzazione di Infield con il suo facilitare la diffusione di fauna e flora, Linda Tegg spera di inviare un input, al preciso scopo di mettere in discussione le modalità con cui ci relazioniamo e agiamo all'interno del nostro ambiente comune. L'installazione aiuta quindi a immaginare come promuovere più spazio verde e avere più vita e biodiversità, anche in città. Tutto ciò, in particolare, in un momento in cui stiamo riscoprendo l'importanza dello spazio verde nei nostri ambienti di vita collettiva.

Il progetto Infield è il primo lavoro in Svezia dell'artista Linda Tegg che, tra gli altri progetti, ha rappresentato l'Australia alla Biennale di Architettura di Venezia del 2018. L'installazione, presso Exercisplan, un grande spazio esterno situato all'ingresso di ArkDes sull'isola di Skeppsholmen nel centro di Stoccolma, è accessibile anche quando il museo è chiuso. L’opera fa parte della collaborazione tra ArkDes e il governo svedese per promuovere strategie per città più vivibili.

Christiane Bürklein

Installazione Infield
di Linda Tegg
dal 2 giugno al 27 settembre 2020
ArkDes, Stoccolma, Svezia
Immagini: vedi leggende - Johan Delin, Andy Liffner
Ulteriori informazioni: https://arkdes.se/en/

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature