21-02-2020

Il Solar Egg di Riksbyggen all'Icehotel di Jukkasjärvi

Mats Bigert, Lars Bergström,

Jean-Baptiste Béranger,

Jukkasjärvi,

Hotel, Sauna,

Neve,

Paesaggio,

La sauna Solar Egg, degli artisti svedesi Bigert & Bergström per Riksbyggen che seguiamo dalla prima installazione a Kiruna nel 2017, farà ora tappa presso il famoso Icehotel, a Jukkasjärvi, realizzato ogni anno con il ghiaccio del fiume Torne. Il contrasto tra il ghiaccio e il calore è un’iniziativa per porre l’accento sulle problematiche del riscaldamento globale.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Il Solar Egg di Riksbyggen all'Icehotel di Jukkasjärvi

Il Solar Egg di Riksbyggen all'Icehotel di Jukkasjärvi La Solar Egg, un’opera d'arte che contiene una sauna realizzata dagli artisti svedesi Mats Bigert & Lars Bergström, è stata costruita a Kiruna nella primavera del 2017, allo scopo di celebrare l'inizio della costruzione di 250 case del developer Riksbyggen a Malmfälten, nell'ambito del trasloco della città di Kiruna nella Svezia settentrionale, diventata un fenomeno mondiale. Da allora ha visitato Parigi, gli USA e Copenhagen, mentre in Svezia la struttura ovoidale è stata esposta a Stoccolma e a Björkliden in Lapponia, Gällivare, Kiruna e Rättvik a Dalarna. 
Da marzo a maggio 2020 Solar Egg si sposta presso il famoso Icehotel di Jukkasjärvi, una località a 200 km sopra il Circolo Polare Artico nella luce magica del sole di mezzanotte e dell'aurora boreale, nonché a soli 20 minuti dalla citta di Kiruna. Si tratta del primo e più grande hotel al mondo costruito da tre decenni con un nuovo look interamente con neve e ghiaccio. Così ogni inverno, tra novembre e inizio dicembre, lo spazio vuoto sulla riva del fiume Torne, il più grande e settentrionale della Svezia, si trasforma in un hotel di ghiaccio e neve che accoglie gli ospiti in venti camere standard e quindici suite d'arte scolpite a mano e dal design unico.
Icehotel lavora solo con ghiaccio prodotto in modo naturale e disponibile in loco. In questo modo la quantità di sprechi ed emissioni viene mantenuta bassa, poiché non c'è bisogno di trasportarlo dalla fonte di produzione al magazzino e quello non utilizzato viene restituito al fiume.
Chiaramente per la realizzazione di una tale impresa la presenza di ghiaccio e neve è fondamentale. Ed è qui che entra in giuoco, in modo metaforico, il riscaldamento globale, in quanto si fa sentire pesantemente nell’Artico, una delle regioni al mondo che si sta riscaldando più velocemente con ripercussioni sull’intero ecosistema. Allora i visitatori dell'Icehotel di Jukkasjärvi avranno non solo l’opportunità di fare la sauna nel pluripremiato Solar Egg di Bigert & Bergström, ma provare sulla loro pelle il connubio tra il calore della sauna e il ghiaccio dell’Icehotel. Insomma, potendo riflettere sul cambiamento climatico e il ruolo dell'uomo nell'aumento della temperatura mondiale, nonché sui suoi effetti nell’Artico.
Solar Egg, alto 5x4 metri, ha un guscio di acciaio inossidabile placcato in oro che riflette la città e la natura circostante. Questo, essendo autoportante, è costituito da 69 piastre rimovibili che rendono l’intera costruzione mobile. Inoltre, all'interno la sauna è riscaldata da un bruciatore a legna a forma di cuore. 
La struttura, o meglio la scultura ovoidale, arricchisce dal 2 Marzo al 15 Maggio l’offerta dell’Icehotel, inserendosi armonicamente nel contesto del fiume Torne. E lo fa proprio nel luogo in cui nel 1989, nel villaggio di Jukkasjärvi, è nata la piccola galleria d'arte che è stata il precursore e l'ispirazione dell’Icehotel. 
Va in conclusione segnalato che nel 2016 è stata aperta una struttura permanente in grado di offrire la possibilità di dormire circondati da neve e arte del ghiaccio tutto l’anno. Il tutto ovviamente realizzato con l'aiuto dell'energia solare, che qui durante l’estate non manca nemmeno a mezzanotte, riducendo di fatto l’impatto umano sull’ambiente artico.

Christiane Bürklein

Solar Egg
Progetto: Mats Bigert e Lars Bergström
Committente: Riksbyggen
Installazione presso Icehotel Jukkasjärvi, Svezia
dal 2 marzo al 15 maggio 2020
Immagini: Jean-Baptiste Béranger e courtesy of Icehotel

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature