10-12-2019

I vincitori dei World Habitat Awards 2019

Housing, Scuole & Università,

Recupero, Award, World Habitat Awards,

I World Habitat Awards, i premi organizzati in collaborazione con UN-Habitat, che riconoscono idee, progetti e programmi abitativi innovativi per gruppi di persone svantaggiate, per la prima volta vantano 3 categorie di Awards: Gold, Silver e Bronze. In tutto, quindi, si hanno nove progetti e programmi vincitori.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. I vincitori dei World Habitat Awards 2019

I vincitori dei World Habitat Awards 2019 I World Habitat Awards sono stati istituiti nel 1987 come contributo dell’associazione, senza scopo di lucro, World Habitat all'Anno Internazionale del Rifugio per i senzatetto indetto delle Nazioni Unite. Il concetto di identificare delle buone pratiche per la realizzazione di alloggi dedicati alle classi a basso reddito o emarginati, era praticamente sconosciuto ai tempi, ma la risposta è stata così positiva che oggi, dopo 30 anni, i World Habitat Awards vantano 3 categorie di Awards: Gold, Silver e Bronze.
I due vincitori nella categoria Gold sono: un'iniziativa di trasformazione che sostiene per la prima volta il popolo Koraga, in India, nei confronti all’accesso ai terreni nazionali, affiancato a un progetto di collaborazione, in Catalogna, dedicato all'offerta di alloggi a prezzi accessibili ottenuta attraverso la ristrutturazione di case vuote. 
Vediamo nello specifico questi due progetti.
Il primo recupera la dignità e i diritti umani delle comunità tribali indigene in Karnataka in India. Si tratta di un progetto ActionAid India, in collaborazione con le ONG Koraga Federation e Samagra Grameena Ashrama, che ha assicurato migliaia di ettari di terreno alle comunità tribali. In questo modo 19.000 persone hanno avuto accesso a sovvenzioni per la costruzione di case. Un gesto che crea le basi per una comunità più resiliente e fa attenzione all’alimentazione e alla salute dei bambini che frequenta la scuola attraverso l’istituzione di borse di studio. Inoltre, le donne di Koraga, grazie a questa iniziativa, occupano sempre più posizioni di leadership all'interno della comunità e più di 1.000 sono diventate autosufficienti.
Il secondo, Viviendas para las Entidades Sociales, Spagna, è diretto da Habitat3, fornitore e gestore di alloggi sociali. Il progetto rinnova abitazioni in collaborazione con le imprese sociali locali, le quali a loro volta formano persone socialmente escluse, al preciso scopo di aiutarle a trovare un lavoro. In questo caso particolare è Habitat3 a gestire le case, mentre le associazioni selezionano gli inquilini, fornendo anche un supporto continuo in merito a salute mentale, tossicodipendenza, disabilità, violenza di genere e migrazione. Attualmente, 99 abitazioni, ristrutturate, sono gestite da questo progetto, fornendo alloggio a 187 inquilini cosiddetti vulnerabili. 
Diamo anche uno sguardo ai vincitori delle nuove categorie, in cui si trovano un premio d'argento e sei premi di bronzo. 
Discus Housing First, Paesi Bassi (Argento) aiuta i senzatetto nella ricerca di un alloggio ad Amsterdam. Si tratta di un’iniziativa che dal 2006 ha ospitato, con successo, più di 600 persone e un tale approccio è stato riprodotto anche in decine di altre città olandesi ed europee.
Mentre i vincitori della categoria Bronzo annoverano le seguenti iniziative: Costruire con la terra, Cina, che promuove la costruzione in terra nelle comunità rurali, attraverso la formazione di artigiani locali. Le Case Sane per l'Umanità, Guatemala, la quale forniscono servizi di base e a domicilio, al fine di migliorare la salute delle famiglie indigene che vivono in condizioni di povertà. Missione per l'habitat vivibile di Odisha, India, invece è la concessione dei diritti fondiari e della riqualificazione delle baraccopoli attraverso la legislazione statale.  La Cooperativa immobiliare La Borda, Spagna, fornisce a Barcellona alloggi eco-compatibili, intergenerazionali e spazi condivisi mentre il progetto di "upgrading" del Dzivarasekwa Slum in Zimbabwe riconosce i diritti e migliorare gli alloggi, l'approvvigionamento idrico, l'illuminazione e le strade dei residenti negli insediamenti informali. A concludere un progetto statunitense, il programmma GreenNFit Neighbourhood per la ricostruzione di un quartiere in difficoltà a Springfield in Massachusetts grazie al coinvolgimento dei membri della comunità.

Christiane Bürklein

World Habitat Awards 2019 - https://www.world-habitat.org/world-habitat-awards/winners-and-finalists
Date: 9 December 2019
Images: courtesy of World Habitat Awards, see captions

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature