27-03-2015

Chartier Dalix: Housing compatto e sostenibile asilo a Parigi

Luc Boegly,

Parigi,

Housing, Sport & Wellness,

Award,

Parigi è una città in evoluzione e l'architettura risponde alle sue nuove esigenze.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Chartier Dalix: Housing compatto e sostenibile asilo a Parigi

Chartier Dalix: Housing compatto e sostenibile asilo a Parigi Parigi è una città in evoluzione e l'architettura risponde alle sue nuove esigenze. Lo studio di architettura francese Chartier Dalix ha firmato a Porte de Lilas un progetto al passo con i tempi che unisce appartamenti, spazi condivisi e un asilo.



Lo studio d'architettura Chartier Dalix di Fédéric Chartier e Pascale Dalix, insieme allo studio Avenier Cornejo, ha realizzato un progetto residenziale molto compatto che offre una soluzione sostenibile e stilisticamente appagante alle esigenze delle nuove generazioni urbane, ovvero una “piccola macchina per vivere”, come la definiscono gli architetti progettisti.





In effetti Porte de Lilas, un complesso nel 20° arrondissement, offre un condensato di soluzioni abitative, dove si trovano: 240 unità abitative per migranti e giovani operai, spazi condivisi come biblioteca, palestra e cucina collettiva, e un asilo per 66 bambini.





L'edificio dalle facciate in mattone a vista, che si apre con vista sulla città di Parigi, raggruppa in sé i servizi per la comunità al terzo piano, mentre le unità abitative si sviluppano in verticale. I collegamenti fungono da spazi condivisi e hanno un ruolo importante nella composizione progettuale per la distribuzione della luce.



L'asilo, comprensivo di déhors, è collocato a pian terreno e orientato a sud per garantire la massima luminosità agli interni.



La sostenibilità del complesso è un'ulteriore plus di questo progetto, selezionato nella shortlist del Mies van der Rohe Award 2015, infatti sul tetto troviamo due pale eoliche che generano l'energia sufficiente per il fabbisogno dell'asilo durante il giorno e dell'ostello durante la notte. Una proposta innovativa, ma molto efficace per i nuovi scenari urbani, considerando la posizione esposta delle pale eoliche. Inoltre i panelli solari sul tetto producono il 30% dell'energia necessaria.



Con Porte de Lilas lo studio Chartier Dalix realizza così un'importante esempio di social housing a Parigi dalla comprovata sostenibilità che guarda all'integrazione tramite l'interazione degli abitanti. Questa è una proposta culturale a portata di mano per tutto il quartiere.

(Christiane Bürklein)

Architects: 
Chartier Dalix: Frédéric Chartier and Pascale Dalix, http://chartier-dalix.com/
Project leader: Mathieu Terme
Architects associate: Avenier-Cornejo
Surface: 9300 m²
Team: F. Bougon (eco), CFERM (fluids), E.V.P (structure), F. Boutté (HEQ)
Year: October 2013
Location: Paris [20°]
Client: RIVP
Program: 240 studios for young workers and migrants, kindergarten and shared facilities
Photographer: Luc Boegly 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature