19-07-2021

Global Flora Conservatory, una collezione botanica sostenibile

Kennedy & Violich Architecture,

KVA,

Wellesley, Massachusetts, USA,

Centro Ricerche, Scuole & Università,

Paesaggio,

Il Global Flora Conservatory, presso il Wellesley College in Massachusetts USA, è un’opera dello studio di architettura americano Kennedy & Violich Architecture, Ltd. (KVA Matx), in collaborazione con un team interdisciplinare del college stesso. Un’architettura che ripensa in maniera sostenibile lo spazio in cui si trova la collezione botanica.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Global Flora Conservatory, una collezione botanica sostenibile

Global Flora Conservatory, una collezione botanica sostenibile Quando si pensa a giardini botanici si pensa alle piante e quindi si ha l’impressione che questi siano luoghi sani e sostenibili, oltre che belli ed educativi. Mentre si è tutti allineati sulla bellezza che si scorge avvicinandosi a specie vegetali rare e particolari, non si deve dimenticare quanto la tipologia delle serre possa anche essere tutt’altro che sostenibile. 
In questo senso il progetto firmato dallo studio di architettura americano Kennedy & Violich Architecture, Ltd. (KVA Matx), in collaborazione con un team interdisciplinare del Wellesley College, guidato da Kristina Jones, professoressa di botanica e direttore del giardino botanico, e Cathy Summa, professoressa di geoscienze e direttore del Wellesley College Science Center, offre nuovi spunti di riflessione. Infatti, per la sostituzione del vecchio Margaret Ferguson Greenhouse Conservatory che ospitava la rinomata collezione di piante del college, i progettisti hanno ripensato la tipologia stessa, "stand-alone", della serra, concentrandosi invece sulla sua reinterpretazione in chiave sostenibile. Per farlo sono partiti dalla storia del luogo, qui rappresentata dall'iconico albero di oltre 140 anni Durant Camellia. Secondo il disegno di KVA Matx, questo albero continua a occupare una posizione centrale nell’insieme del giardino botanico, in quanto ospitato in un padiglione stagionale progettato appositamente, ma ora in collegato con la nuova struttura. 
Compositivamente la forma curva di Global Flora segue l'arco est-ovest del sole, al fine di massimizzare l’irraggiamento solare passivo, dimostrando come un'estetica progettuale integrata con la prestazione net-zero possa migliorare anche la sostenibilità complessiva di un edificio.
Gli architetti hanno inoltre proposto un insieme, interconnesso e sinergico, di biomi umidi e secchi, i quali vengono riscaldati e raffreddati usando solo risorse rinnovabili. Così, in estate la pelle della nuova architettura, sensibile all'ambiente e in ETFE, permette ai biomi di essere raffreddati interamente con una ventilazione naturale. 
Racconta a tal proposito l'architetta Sheila Kennedy, FAIA, uno dei direttori di KVA Matx: "Il progetto Global Flora è il primo uogo di conservazione contemporaneo progettato in sezione verticale. La necessità di ospitare diverse altezze di alberi produce uno spazio interno dinamico e variabile in risposta alla topografia del sito. Questo offre diverse esperienze spaziali alla forma delle piante che lentamente si rivelano mentre le persone si muovono attraverso i biomi".
Il progetto è quindi caratterizzato dalla massima attenzione all’impatto ambientale e Global Flora, secondo lo standard di sostenibilità Living Building Challenge (LBC), supera i requisiti minimi richiesti di consumo dell’acqua. L’energia invece verrà prodotta dai sistemi solari e geotermici del campus Wellesley College che ospita la nuova struttura. In più, una piattaforma di sensori interattivi, open source, permette di raccogliere e condividere, su più piattaforme digitali pubbliche, dati in tempo reale dalle piante, dal suolo, dall'aria e dall'acqua. Questi sono così accessibili sia alle università internazionali di ricerca che alle scuole pubbliche, rafforzando in questo modo l’obiettivo globale di condivisione delle conoscenze. 
The Global Flora Conservatory è un quindi un laboratorio botanico, nonché un museo gratuito e pubblico che enfatizza l'importanza della gestione ambientale, tanto per le generazioni attuali che per quelle future, in loco come online.
Il successo di questo progetto è stato rimarcato dal premio della giuria agli Architizer A+ Awards 2021 nella sezione Architecture + New Technology, dopo aver già vinto il Lafarge Holcim Design Award.

Christiane Bürklein

Project: Kennedy & Violich Architecture, Ltd. (KVA Matx)
Location: Wellesley, Massachusetts, USA
Year: 2020
Images: KVA

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature