04-05-2020

GAP Studio, attico in un castello nelle Langhe

GAP Studio,

Nicola Lorusso,

Asti, Italia,

case vacanze,

Recupero, Interior Design,

In un castello nelle Langhe, in Italia, gli architetti dello studio GAP, con sede ad Asti, hanno realizzato un recupero dal grande impatto visivo e in grado di valorizzare una preesistenza. Un intervento in sintonia con la bellezza di un paesaggio unico al mondo dal 2014 nominato patrimonio dell’UNESCO.



  1. Blog
  2. Design
  3. GAP Studio, attico in un castello nelle Langhe

GAP Studio, attico in un castello nelle Langhe A partire da giugno 2014 l'Italia ha un nuovo patrimonio mondiale UNESCO, il suo cinquantesimo sito, ovvero le Langhe-Roero e Monferrato. Si tratta di luoghi davvero speciali, perché per la prima volta in Italia viene celebrato e protetto un Paesaggio Culturale, un paesaggio che la mano dell'uomo, o meglio secoli del suo lavoro, ha forgiato e trasformato, fino a conferirgli il carattere unico e meraviglioso che ha assunto oggi: un mare di vigneti, colline, fattorie, borghi, chiese e castelli in grado di lasciare ogni visitatore sbalordito.
In uno di questi castelli sulle colline, in un edificio risalente al XVII secolo, si inserisce il progetto di GAP Studio, un team di architetti astigiani da anni specializzati nella valorizzazione del patrimonio architettonico locale. Qui, seguendo l’idea dei committenti, l'antico sottotetto di un castello del XVII secolo è stato trasformato in un attico contemporaneo, ma senza perdere il fascino storico dei muri in mattoni e pietra e delle prominenti travi del tetto. Poiché la bellezza della struttura di quest’ultimo, a forma di albero, non poteva essere alterata né sopportava da nuove partiture murarie verticali, il progetto dell’attico, con i suoi 157 metri quadrati, è stato gradualmente trasformato in un open space. Unica eccezione le tre torrette agli angoli del castello. 
Lo spazio aperto è diviso in due aree principali: la zona giorno con terrazza, che comprende cucina, sala da pranzo e salotto, e la zona notte con cabina armadio e bagno padronale.
L'ingresso, posizionato in cima a un’esiste scala in cotto, nasconde un piccolo bagno dietro una parete a specchio. 
Ma la vera sfida del progetto è stata l'inserimento nella distribuzione planimetrica delle tre torrette. Infatti, nessuna di queste era accessibile a causa dell'altezza delle falde del tetto e in più il Ministero delle Belle Arti, la cui approvazione è obbligatoria in caso di interventi in preesistenze storiche di tale pregio, non permetteva cambiamenti nella morfologia dell’edificio. Una vera sfida architettonica per gli architetti di GAP Studio, alla quale però hanno risposto con grande creatività. Fedeli alla visione iniziale, condivisa con il committente, e comunque decisi a trovare una soluzione per accedere alle torrette, pur proteggendo il patrimonio architettonico dell’edificio, hanno progettato una lunga terrazza che collega le due situate a nord. Queste, a loro volta, sono state trasformate in altrettante stanze: una adibita a studio e l’altra per una vasca idromassaggio coperta e molto scenografica.
Il terrazzo di ben 35 metri quadrati, inoltre, funge anche da accesso prospettico alla terza torretta, completando l'ampio spazio aperto. E qui si trova la particolarità di questa disposizione planimetrica: la porta finestra che si affaccia sulla terrazza, scorrendo, scompare completamente dietro una parete a specchio. Questa, trovandosi di fronte a quella, sempre a specchio, dell’ingresso, crea un dialogo di riflessi in cui si inseriscono le Alpi circostanti. Un effetto visibile nelle immagini del giovane fotografo di architettura Nicola Lorusso.
Nel suo insieme, comunque, l’attico nel castello delle Langhe di GAP Studio gioca con la matericità storica, in quanto gli architetti hanno lasciato le antiche mura di pietra nella loro forma originale, al fine di mettere in evidenza la marcata verticalità degli spazi che arrivano fino a 5 metri di altezza. Una soluzione progettuale che combina, elegantemente, la storia locale con le esigenze contemporanee. E il tutto per creare un loft che dialoga con un paesaggio di rara bellezza.

Christiane Bürklein

Project: GAP Studio
Location: Langhe, Italy
Year: 2019
Images: Nicola Lorusso

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature