30-07-2012

dOCUMENTA(13) – 100 giorni d'arte da non perdere.

Anders Sune Berg,

Kassel, Germania, Roma,

Gallery,

Arte,

Fino al 16 settembre 2012 la grande mostra d'arte contemporanea dOCUMENTA(13) aspetta i visitatori a Kassel in Germania.



  1. Blog
  2. News
  3. dOCUMENTA(13) – 100 giorni d'arte da non perdere.

dOCUMENTA(13) – 100 giorni d'arte da non perdere.
Fino al 16 settembre 2012 la grande mostra d'arte contemporanea dOCUMENTA(13) aspetta i visitatori a Kassel in Germania. Oltre ai luoghi classici delle edizioni precedenti vengono esplorati nuovi spazi come la vecchia stazione centrale o un ex ospedale, invitando lo spettatore a rivedere i propri concetti sul contesto dell'arte ai giorni nostri.

Il Fridericianum, la Neue Gallerie e la documenta-Halle come il museo dell'Orangerie di fronte al parco della Karlsaue (vedi LINK), il museo di storia naturale Ottoneum o spazi inusuali quali la stazione ferroviaria o gli edifici della Oberste Gasse 4 o della Untere Karlsstraße, sono tutti luoghi dove il visitatore può incontrare opere d'arte che si confrontano con il tema della mostra “Collapse and Recovery”.

Arte che ha il potenziale di inventare nuovi modi di vivere: meno costosi, più geniali, che richiedono meno sforzi intensi, come lavoro e tempo, e che sono meno autodistruttivi, come spiega la curatrice della mostra, Carolyn Christov-Bakargiev.

Così ci si trova dinnanzi ad opere molto eterogenee, come ad esempio l'installazione Leaves of Grass di Geoffrey Farmer che posiziona ritagli di personaggi e prodotti provenienti dal magazine “Life” su fili d'erba e quindi soggetti al naturale decadimento durante i 100 giorni della mostra.

Ritagli d'altra natura vengono proposti da Yan Lei nel suo Limited Art Project, che per 360 giorni ha salvato immagini dal web e poi fatto dipingere. Frammenti di storia del nostro immaginario che riempiono una vera e propria Wunderkammer.

Attia Kader mostra in The Repair tecniche di riparazione africana che non nascondono le rotture nelle facce umane, accompagnandole con libri e “arte da trincea” della prima guerra mondiale.

Facce sono anche il filo conduttore dell'opera Faces and Phases dell'artista ed attivista sudafricana Zanele Muholi.

Il tappeto (5x17 m) Of what is, that is; of what is not, that is not di Goshka Macugas si basa su di un collage digitale e propone una scena semi-fittizia sullo sfondo delle rovine del palazzo Darul Aman di Kabul. Un tappeto simile che mostra una scena di Kassel è esposto in contemporanea a Kabul, altro luogo della dOCUMENTA(13).
Questo e molto altro ancora fino al 16 settembre 2012 per un evento unico nel suo genere.


Progetto: dOCUMENTA(13), http://d13.documenta.de/de/
Luogo: Kassel, Germania
Date: dal 9/6 al 16/9/2012
Didascalie:
Fridericianum, uno dei luoghi classici della documenta. Foto: Nils Klinger
Susan Hiller,
Die Gedanken sind frei: 100 songs for the 100 days of dOCUMENTA (13), 2011–12, Interactive audio sculpture dispersed on 5 sites, jukeboxes, CDs Dimensions variable Courtesy the artist; Timothy Taylor Gallery, London Commissioned by dOCUMENTA (13) and produced with the support of Outset Contemporary Art Fund and Deutsche Wurlitzer GmbH, Hüllhorst Neue Galerie / 4 Public cafés, Photo: Anders Sune Berg
Geoffrey Farmer,
Leaves of Grass, 2012, Life magazines (1935–85), tall grass, wood, glue Dimensions variable, Courtesy the artist Commissioned and produced by dOCUMENTA (13) with the support of the Canada Council for the Arts and the British Columbia Arts Council, Photo: Anders Sune Berg
Yan Lei,
Limited Art Project, 2011–12, 360 paintings, oil and acrylic on canvas, dimensions variable Courtesy Galleria Continua, San Gimignano - Beijing - Le Moulin; Tang Contemporary Art, Beijing Commissioned and produced by dOCUMENTA (13), with the support of Galleria Continua, San Gimignano - Beijing - Le Moulin; Tang Contemporary Art, Beijing, Photo: Anders Sune Berg
Attia Kader,
The Repair from Occident to Extra- Occidental Cultures, 2012, “The Repair”: slide show projection and genuine artifacts from Africa “Repair as cultural anthropophagy and resistance”: video films, vitrines, artifacts from Africa and Europe, medical and military elements from World War I “Relecture”: life-size sculptures in wood and marble, plinths Dimensions variable Commissioned and produced by dOCUMENTA (13) with the support and courtesy of Galleria Continua, San Gimignano/Beijing/Le Moulin; Galerie Christian Nagel Berlin/Cologne/Antwerp; Galerie Krinzinger, Vienna. Further support by Fondation nationale des arts graphiques et plastiques, France; Aarc—Algerian Ministry of Culture, Photo: Roman März
Zanele Muholi,
Untitled, 1993–2012, Faces and Phases, 2011–12 60 photographs Gelatin silver prints each 86.5 x 60.5 cm Courtesy Stevenson, Cape Town and Johannesburg Commissioned by dOCUMENTA (13) and produced by Goethe-Institut, South Africa; Goethe-Institut, sub-Saharan Africa; Stevenson, Cape Town and Johannesburg Difficult Love, 2010 Video documentary 25 min. Co-directed by Peter Goldsmid and Zanele Muholi Courtesy South African Broadcasting Corporation (SABC), Photo: Anders Sune Berg
Goshka Macuga,
Of what is, that it is; of what is not, that it is not 1, 2012, Tapestry 520 x 1740 cm Commissioned and produced by dOCUMENTA (13) with the support of Fiorucci Art Trust, London; Outset Contemporary Art Fund; Andrew Kreps Gallery, New York; Galerie Rüdiger Schöttle, Munich; Kate MacGarry, London. Special thanks to Andrea Viliani, Roman Mensing, Joel Peers, Flanders Tapestries Courtesy the artist; Andrew Kreps Gallery, New York; Kate MacGarry, London; Galerie Rüdiger Schöttle, Munich Photo: Roman März


| CHI SIAMO | CONTATTI | PRIVACY | COOKIES POLICY | Floornature.com - Copyright ©2020

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature