03-07-2019

Dialogo tra presente e passato, oratorio di K9 Architekten

K9 Architekten,

Ralph Eggers, Sirka Eggers, Leopold Piribauer,

Herbolzheim-Rheinhausen, Germania,

Architettura e Cultura, Chiese & Cimiteri,

Cemento,

Recupero,

I progettisti dello studio tedesco K9 Architekten hanno realizzato, accanto alla chiesa barocca di Herbolzheim-Rheinhausen, un nuovo oratorio.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Dialogo tra presente e passato, oratorio di K9 Architekten

Dialogo tra presente e passato, oratorio di K9 Architekten I progettisti dello studio tedesco K9 Architekten hanno realizzato, accanto alla chiesa barocca di Herbolzheim-Rheinhausen, un nuovo oratorio. Un dialogo felice tra passato e presente, ottenuto grazie alle scelte cromatiche di una nuova architettura in calcestruzzo a vista.


Chi ha detto che il cemento a vista non possa andare d’accordo con il barocco? Per chi un tale abbinamento suona come un’eresia, consigliamo di andare a visitare il nuovo oratorio della chiesa cattolica di Herbolzheim-Rheinhausen in Germania, realizzato da K9 Architekten, non lontano dalla Foresta Nera. 
Lo studio di Friburgo infatti si era aggiudicato il primo posto nel concorso, organizzato dalla parrocchia cattolica di Sant’Alexius, nel 2013.
Si tratta di un nuovo luogo d'incontro per la comunità, ma anche di un segnale per il futuro e la stabilità in tempi turbolenti, nonché in ottica di edilizia sostenibile. 
Le pareti interne del nuovo edificio, a un piano, sono in calcestruzzo a vista, mentre la facciata è in cemento compattato. Quest'ultimo in particolare gli conferisce un aspetto caldo e naturale. 
Il nuovo oratorio si trova tra la Schulstraße e l'attuale chiesa della comunità cattolica e, grazie alla sua costruzione a un solo piano, il nuovo volume, in forma di poligono semplice ed elegante, si adatta perfettamente al sito e alle preesistenze.
Una tale "impressione è dovuta soprattutto alla facciata in calcestruzzo compattato con le sue molteplici pigmentazioni cromatiche in diverse altezze di strato ... Il risultato è una struttura vivace e naturale che si armonizza molto bene con le mura storiche ... Dal momento che il nuovo edificio e la chiesa barocca, nonché una preesistenza classificata come monumento storico, dovevano formare un insieme armonioso, per noi era importante una facciata che da un lato apparisse sobria, con la sua calda colorazione, ma allo stesso tempo possedesse una certa espressività", spiega Marc Lösch, amministratore delegato di K9 Architekten. 
Il nuovo edificio ospita la sala comune, stanze funzionali, una cucina e un foyer in comunicazione con il sagrato della chiesa. Nella zona posteriore invece troviamo la sala dell’oratorio aperta su di un giardino. In particolare qui il muro della sala, realizzato in calcestruzzo faccia a vista pigmentato di rosso, è il prolungamento del vecchio muro cimiteriale. 
In fine, nell'ambito del progetto, eseguito da K9 Architekten, è stato ricostruito, ristrutturato e reso accessibile un antico edificio scolastico del 1791, classificato monumento storico. Questo ora ospita l'ufficio parrocchiale, una sala polivalente, con biblioteca integrata, e due appartamenti. 
Va segnalato anche che gli interventi sono stati pensati per migliorare l’efficienza energetica sia del nuovo che del preesistente edificio.
Con questo progetto lo studio K9 Architekten è riuscito a combinare, con grande garbo, vecchio e nuovo e a creare un'architettura moderna dal design lineare che ben si integra con il contesto. Insomma con il centro parrocchiale di Herbolzheim-Rheinhausen dimostra che un dialogo armonica tra barocco e cemento, tra passato e presente, è possibile, sostenibile e porta a grandi risultati estetici.

Christiane Bürklein

Progetto; K9 Architekten - https://www.k9architekten.de/home
Luogo: Herbolzheim-Rheinhausen, Germania
Anno: 2017
Immagini: Leopold Pinbauer

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×